Investimento sul lungomare, identificato il pirata della strada

0

MARINA DI PIETRASANTA – Lo scorso 31 maggio, intorno alle 4 di notte, un giovane di Spezia, Rossi Davide di 20 anni, è stato investito da un’auto pirata a Marina di Pietrasanta, nei pressi della discoteca Seven Apples. Il ragazzo, le cui condizioni sono apparse subito critiche, è tuttora ricoverato all’Ospedale unico della Versilia, fortunatamente in miglioramento.
L’auto ha travolto il giovane, che era assieme a numerosi ragazzi, per poi fuggire in direzione di Viareggio, senza che il conducente si fermasse e prestasse soccorso. Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato con la volante del Commissariato di Forte dei Marmi.
Le prime indagini, condotte dalla volante e poi dalla squadra anticrimine del Commissariato di Forte dei Marmi, hanno accertato che il ragazzo ferito faceva parte di una comitiva di giovani spezzini che aveva avuto animate discussioni con un gruppo di ragazzi locali, per futili motivi. I diverbi erano nati prima nel locale e poi proseguiti all’esterno, qui in maniera più vivace. I contrasti tra i due gruppi si erano risolti con una sorta di pacificazione, quando un’ auto di piccola cilindrata è piombata sulle persone, facendo letteralmente volare in aria lo sfortunato giovane.
La Polizia ha interrogato numerosi ragazzi presenti, sia di La Spezia sia di Viareggio ed ha individuato un giovane di 23 anni, che poteva essere il conducente della autovettura investitrice. Nel pomeriggio del 1 giugno, mentre il personale del Commissariato di Forte dei Marmi si stava recando alla sua abitazione, il ragazzo si è presentato al Commissariato di Polizia di Viareggio, accompagnato dal suo legale di fiducia, l’avvocato Eros Baldini. Qui il giovane, di fronte agli ufficiali di pg dei Commissariati di Viareggio e Forte dei Marmi, ha ammesso le sue responsabilità e ha fatto trovare l’autovettura usata, una Toyota Yaris grigia, che presentava la rottura del parabrezza.
L’autovettura è stata sequestrata.
Le indagini proseguono per accertare tutti i dettagli della vicenda e le precise responsabilità penali del giovane viareggino in ordine alle lesioni da lui causate.

No comments

*