Isis in Francia, Versilia a lutto. Domani tutti in piazza Mazzini

0

VERSILIA – Il Sindaco Del Dotto esprime il proprio cordoglio al popolo francese così duramente colpito dagli attacchi terroristici avvenuti a Parigi: “Siamo vicini ai francesi che hanno scelto Camaiore come residenza e siamo pronti ad aiutarli se avessero bisogno di mettersi in contatto con l’ambasciata. Esprimiamo solidarietà a tutto il popolo francese con lo sguardo rivolto alle comunità di Carpentras e L’Hopital, gemellate con il nostro Comune. Sono in contatto con diversi cittadini francesi del nostro Comune, da Madeleine Gobel Noel, che si trova a Parigi, a Gilbert Lebigre”. La bandiera italiana listata a lutto è stata issata sul pennone del Comune di Camaiore, mentre sul pennone del pontile di Lido di Camaiore è stata issata una bandiera francese a mezz’asta. L’AssoBalneari e gli albergatori hanno chiesto ai propri associati di provvedere ad innalzare il vessillo francese a mezz’asta negli stabilimenti balneari e negli alberghi di Lido. Le prescrizioni avranno una durata di tre giorni, in concomitanza con il lutto nazionale annunciato da Hollande.  Forte dei Marmi, e Pietrasanta, hanno invece ricordato le vittime degli attentati terroristici sul pontile al tramonto. “Chi ha qualcosa da dire si faccia avanti e taccia, scrisse, Karl Kraus disperato dal fatto che, dinanzi all’indicibile orrore della Prima Guerra Mondiale, alla gente non si fosse paralizzata la lingua. Al contrario, gli si era sciolta, creando tutto attorno un assurdo e confondente chiacchierio. Tacere per Kraus significava riprendere fiato, cercare le parole giuste prima di esprimersi. Con le parole di Tiziano Terzani, il sindaco Giorgio Del Ghingaro invita tutti i cittadini a riflettere sui fatti di Parigi e a partecipare martedì prossimo (17 novembre) alle 18, ad un momento di solidarietà organizzato dall’Amministrazione nella sala del Consiglio Comunale. “Auspico una larga partecipazione – commenta il primo cittadino -. Di fronte a eventi di questa portata, un momento di raccoglimento e di solidarietà è doveroso. Ed è compito primario di un sindaco non lasciarsi andare a facili demagogie che fomentano odio e razzismo”. Viareggio ha una grande storia di antifascismo e antirazzismo – conclude -, da questa storia, per questo passato, invito tutti i cittadini nella sala del Consiglio. Per Parigi: Viareggio, contro ogni forma di terrorismo”. Anche la Fondazione Festival Pucciniano si stringe alle famiglie delle vittime e ai feriti del crudele attentato che ha sconvolto la Francia e il mondo intero. “Si tratta- dichiara il presidente Veronesi- di un attacco di feroce  follia, un crimine contro l’umanità,  che ha colpito inermi cittadini anche mentre in un teatro assistevano ad uno spettacolo. Noi che attraverso il teatro comunichiamo emozioni e diffondiamo sentimenti di pace e di rispetto dei popoli condanniamo ancora più duramente queste barbarie”. “Dal canto suo la Fondazione Festival Pucciniano – assicura il presidente Veronesi – farà di tutto per rafforzare le proprie iniziative internazionali a sostegno del dialogo tra i popoli attraverso la musica, garantendo sin d’ora, insieme alle forze dell’ordine,  la massima sicurezza agli spettatori che assisteranno ai nostri spettacoli a Torre del Lago”.

L’invito, per stanotte, è quello di accendere una lumino sulla propria finestra. Domani, invece, tutti a Viareggio, in piazza Mazzini, alle 12, per una manifestazione di solidarietà per la Francia e i Francesi e per la libertà dei popoli dal terrore e dall’oppressione: ci terremo per mano, con i tricolori italiano e francese e la bandiera europea e della Pace.

( foto di Iacopo Giannini )

 

No comments

*