IV novembre, Manzo risponde: “Sterile polemica politica “

0

VIAREGGIO – «Avrei certamente omesso di replicare alle dichiarazioni del capogruppo in Consiglio Comunale del Movimento di Viareggio e Torre de Lago Puccini e della Lega Nord sulla mancata partecipazione alle celebrazioni del IV Novembre di una banda musicale ma mi ci vedo costretto quando si cade nel personale con termini inopportuni che rasentano la querela”. Risponde cosi l’assessore, e ex questore, Maurizio Manzo: ” E’ mia abitudine da sempre, nelle varie cerimonie e manifestazioni alle quali ho partecipato non solo in veste di rappresentane dell’Amministrazione comunale di Viareggio ma anche in un recente passato, quando ricoprivo altre cariche istituzionali, salutare tutti i presenti e ripeto tutti e quindi anche le associazioni combattentistiche e ringraziarli della partecipazione, appena giunto sul luogo della cerimonia.  Analogamente ho fatto al termine della manifestazione del IV Novembre scorso, anche in considerazione che molte persone sono da me conosciute personalmente. Quello che invece giudico inopportuno e mi limito a questo termine per non compararmi ad altri, è la polemica suscitata allorquando per celebrare degnamente una ricorrenza come quella del IV Novembre che serve a ricordare la fine del primo conflitto Mondiale che ha visto tanti nostri concittadini perdere la vita per un giusto ideale, e la festa delle Forze Armate, venga suonato il ”silenzio” fuori ordinanza da un trombettiere e non anche l’inno Nazionale, che come contestato dallo stesso Baldini che poteva essere, dice lui, trasmesso attraverso l’altoparlante di un auto della Polizia Municipale, alla stregua, e questo me lo consenta il consigliere, di una sagra paesana. Sarebbe opportuno per l’avvenire di non svilire argomenti ed iniziative così importanti e pieni di significato ad una sterile polemica politica e ciò sicuramente per mantenere alto il valore della Patria e della Libertà».

No comments

*