“La biblioteca a Forte dei Marmi non è al passo con i tempi”

0

FORTE DEI MARMI – “La biblioteca a Forte dei Marmi non è al passo con i tempi. I sistemi bibliotecari svolgono una funzione sociale molto importante per la comunità.” La leader di Fuxia people, dottoressa Maria Teresa Baldini, ha in mente interventi precisi per lo sviluppo del sistema bibliotecario di cui Forte dei Marmi fa parte.

“Ogni Comune potrebbe avere un sito per accedere alla promozione turistica e dovrebbe offrire dei servizi per i disabili sensoriali premette Baldini  non solo libri in prestito quindi, ma un’attività culturale a 360° . Villa Bertelli è un luogo sicuramente migliore rispetto a Palazzo Quartieri in quanto più silenzioso e munito di una struttura predisposta allo studio, alla ricerca e all’attività sociale, ma tanto c’è ancora da fare. È urgente infatti la razionalizzazione dei sistemi e il loro dimensionamento e zonizzazione, l’adeguamento dei sistemi informativi per la catalogazione, la gestione delle biblioteche e la diffusione dei servizi, la diversificazione dei servizi per le persone con disabilità; la promozione della lettura con particolare attenzione alle fasce giovanili; lo sviluppo dell’accessibilità alle biblioteche e ai loro servizi per le persone con disabilità, fino all’ammodernamento e incremento delle raccolte documentarie, cartacee o digitali, delle attrezzature, delle infrastrutture tecnologiche e degli arredi delle biblioteche”.
Baldini non manca di ricordare comunque che dovrà essere sciolto il ‘nodo’ della complessa vicenda di Palazzo Quartieri, dove ormai la creazione della biblioteca pare davvero un miraggio. “Il sindaco uscente precisa non può chiudere il suo mandato e non risolvere la questione Caprai, tanto discussa e con possibili gravi economici sulla cittadinanza. Chi ha sbagliato dovrà rispondere personalmente. Usare il bisturi della responsabilità è una prerogativa di Fuxia People”

No comments

* VERIFICA SCRIVI I CARATTERI CHE VEDI NELL'IMMAGINE SOPRA