“La creazione di significato”, al Cardoso la proiezione del cortometraggio

0

STAZZEMA – Domenica 1° marzo sarà proiettato al Palazzo della Cultura in Cardoso il lungometraggio di Simone Rapisarda Casanova, premiato nella categoria come miglior regista emergente al Festival di Locarno. La vicenda del film è ambientata durante la Seconda guerra mondiale, nelle Alpi toscane, dove le forze di occupazione tedesche massacrarono centinaia di civili prima della loro ritirata finale. Protagonista della storia è Pacifico, un pastore nato tra le montagne all’inizio della guerra, costretto suo malgrado ad abbandonare la zona così come la sua esistenza sospesa tra i fantasmi di un passato sanguinoso e un futuro oscuro, inchinandosi ai desideri dell’Europa che verrà. Pacifico Pieruccioni è un contadino ed allevatore che vive ormai come un eremita a stretto contatto con la natura, sugli alpeggi sopra il Paese di Pruno, quasi completamente indipendente grazie alle fatiche del lavoro e ai risultati prodotti dalla coltura della terra e dall’allevamento di poco bestiame. Un contatto con il mondo è affidato ad una radio che accompagna le sue giornate. La scelta di Pacifico è vista dal regista come quella di un uomo che abita da solo in mezzo ai boschi delle Alpi Apuane che vuole far riflettere sulla necessità di una resistenza giornaliera contro le derive di una contemporaneità imbastardita e sempre più protesa all’annullamento di qualsiasi memoria.
“Siamo orgogliosi di ospitare”, commenta il Sindaco Maurizio Verona, “questa proiezione che ci racconta la storia di un nostro concittadino che ha fatto una scelta di vita radicale, scegliendo la natura e una piccola abitazione per passare la sua vita a contatto con la terra. Abbiamo bisogno di persone come Pacifico che continuano a trovare nel rapporto con il territorio la propria dimensione e l’unico modo per sentirsi davvero in armonia con ciò che lo circonda. Ho avuto più volte l’occasione di incontrarlo e colpiscono i suoi silenzi e le sue rare parole e i gesti sapienti con cui accudisce gli animali e si prepara il cibo. Ringraziamo il regista Simone Rapisarda Casanova per aver scelto di raccontare questa storia e Pacifico per essere il custode della nostra terra e della nostra storia”.

No comments

*