La débâcle di Betti in diretta tv: Mei e Zappelli lo smentiscono e confermano le dimissioni

0

VIAREGGIO (di Alberto Pardini) – Cala il sipario sull’Amministrazione Betti, e lo fa nel modo più inglorioso possibile: smentito in diretta tv di fronte a tantissimi viareggini collegati con Canale50 nella trasmissione condotta dal collega e amico Gabriele Altermura, che vedeva 5 consiglieri comunali (Marcucci e Favilla per la maggioranza, Bozzoli, Martina e Pastechi per l’opposizione, più l’ex Viveve Viareggio Giancarlo Iannella come esterno, ndr) a parlare della situazione politica della città, con particolare riferimento al rischio commissariamento a seguito delle minacciate dimissioni simultanee di 13 consiglieri comunali.

La trasmissione è proseguita per una buona ora tra interventi di cittadini e scontri tra i presenti, in particolar modo con un accanimento di Marcucci e Favilla contro Bozzoli e Sel, accusati a più riprese di tradimento. Dopo un’ora circa di batti e ribatti ecco la telefonata del Sindaco Betti che annuncia trionfante di aver ritirato le proprie dimissioni, una scelta – a suo dire – giustificata e supportata da innumerevoli richieste giunte in tal senso da parte di numerosi e diversi settori della Città, ma sostenuta anche da un inatteso ricompattamento del PD, e che quindi sarebbe andato avanti, spiazzando così tutti e portando Favilla e Marcucci a sorrisi di compiacimento che però sono durati un attimo, giusto il tempo di un sms, anzi due. Già perché ad assistere alla trasmissione c’erano anche i consiglieri dissidenti del Pd Mei e Zappelli, che hanno subito inviato un messaggio alla trasmissione smentendo le parole del Sindaco e dichiarandosi pronti a dimettersi domattina. Ma non è finita qui, i due consiglieri Pd sono anche intervenuti telefonicamente, completando l’opera di sbugiardamento e confermando, ancor più motivati, la loro presenza all’ufficio protocollo nella mattinata di domani.

Viene da chiedersi a che pro Betti sia intervenuto affermando di aver recuperato la maggioranza, ritirando le dimissioni, quando sapeva di poter essere smentito: i soliti cattivi consigli di chi gli sta accanto o un’incomprensibile atto di masochismo, oppure ha un qualche asso nella manica?! Quel che è certo è che probabilmente – andasse tutto come previsto – è il modo più inglorioso per uscire di scena, ma soprattutto che umanamente dispiace perché qui la figuraccia è stata di dimensioni epocali, e se anche Mei e Zappelli avessero avuto dei dubbi minimi dopo stasera non indugeranno oltre a chiudere questa pagina di storia amministrativa viareggina. Domattina sapremo dunque con certezza come andrà a finire, se ci sarà l’ennesimo colpo di scena, o se più semplicemente Viareggio verrà di nuovo, e doppiamente, commissariata. Un epilogo triste da qualsiasi lato lo si voglia guardare.

No comments

*