La malattia senza dolore e sofferenze inutili, il convegno al Tabarracci

0

VIAREGGIO – Il diritto di non dover sopportare sofferenze e dolori inutili nella fase terminale della malattia sarà al centro del convegno che si svolgerà nella chiesetta della Residenza sanitaria assistenziale “Giuseppe Tabarracci” sabato 30 maggio con orario 9-13. Ad organizzarlo, in occasione della “Giornata del sollievo”, sono l’Azienda speciale Pluriservizi e l’Associazione Volontari Versiliesi (AVV).
Specialisti sulle cure palliative, dirigenti dell’Asl e testimoni diretti dell’assistenza ai malati terminali faranno il punto sulle terapie antidolore, anche in relazione all’utilizzo dei cannabinoidi.
Si parlerà non solo del trattamento dei pazienti in fase terminale, ma anche dei cosiddetti “malati cronici critici”, che non possono essere accolti all’hospice perché non ancora in fase terminale di malattia, ma che comunque per una serie di patologie necessitano di un elevato livello assistenziale. Per essi la riduzione del dolore è un tema da affrontare seriamente e il ricovero in una struttura come la RSA può rappresentare la soluzione più appropriata. Al centro della riflessione le cure palliative, ossia il complesso di interventi volti a migliorare la qualità della vita di pazienti affetti da malattie inguaribili e dei loro familiari, con particolare riferimento al controllo del dolore.
Queste le relazioni previste: la dottoressa Gallo Chiara parlerà di “Cannabinoidi tra miti e realtà” ; la dottoressa Emanuela Pardini parlerà dell’ “Utilizzo degli oppioidi in Versilia alla luce della legge 38/2010”; il tema delle cure palliative e dell’hospice all’interno dell’Asl 12 sarà svolto dalla dottoressa Angela Giorgia Balloni. La dottoressa Marina De Simone porterà una testimonianza diretta sulle cure palliative domiciliari e in hospice. La dottoressa Caterina Pianadei approfondirà il tema del dolore e delle cure palliative all’interno della Rsa, mentre il dottor Giacomo Morelli analizzerà gli aspetti della comunicazione nell’ambito delle cure palliative. Laura Bonomi riferirà infine della sua esperienza come volontaria in questo delicato settore.
Moderatori dell’incontro Umberto Guidi, giornalista, e il medico Aurelio Buono, presidente dell’Associazione Volontari Versiliesi.
Lo scopo della Giornata del sollievo, celebrata per la prima volta nel 2002, è informare e sensibilizzare gli operatori sanitari e i cittadini sull’importanza di promuovere la consapevolezza che il sollievo dal dolore non è solo desiderabile ma anche possibile.
L’associazione AVV e l’azienda ASP, sensibili alle problematiche del dolore e della sofferenza, hanno voluto dare il proprio contributo organizzando presso la RSA ‘Tabarracci’ questo convegno.

No comments

*