“La questione Polo Nautico non vede una soluzione in favore della socialità”

0

VIAREGGIO – “Come dice Lamberto Pocai della Fiom CGIL il regime deve essere unico, visto che il 99% delle procedure riguarderà il rinnovo delle concessioni”. Anche Isaliana Lazzerini della Federazione della sinistra scende in campo sulla Polo Nautico: “La R.T. sembra orientarsi solo sul ritorno economico, soprattutto sul canone, andando verso la prevalenza del punteggio assegnato ai canoni e due regimi diversificati: uno per il rinnovo delle concessioni e uno per i nuovi rilasci. Non è ammissibile che le aree finiscano in mano a chi avrà maggiori possibilità economiche per canone. Il piano industriale deve tener conto dell’occupazione, assunzione e qualità e non si vada ad una competitività che premia il massimo ribasso. Trovare un equilibrio tra la richiesta della R.T. sull’economicità garantita e la posizione del sindacato per il ritorno sociale sarà difficile, ma per noi la strada deve essere quella che permetta occupazione, qualità e sicurezza e legalità, senza dovere ricorrere allo spezzettamento dell’area. Tale azione pregiudicherebbe lo svuluppo della Darsena, già fortemente in crisi da molti anni”.

No comments

*