“La responsabilità dell’insolvenza della Viareggio Porto è del creditore che agisce per la tutela di un suo diritto?”

0

VIAREGGIO – “Ho letto con curiosita’ quanto emerso dalla conferenza stampa relata dal Commissario Valerio Massimo Romeo ( leggi anche:  Viareggio Porto, la verità di Romeo)”. E’ lo stesso Stefano Dinelli, il creditore che presentato istanza di fallimento per la Viareggio Porto, la nota stampa che pubblichiamo integralmente: ” Cio’ che si evince e che mi lusinga e’ che il dottore, pur non conoscendomi personalmente, riesce a coinvolgermi sempre in relazione alle problematiche del porto e per me, uomo di strada e di lavoro, attenzioni cosi’ importanti, non possono essere altro che motivo di stimolo nell’impegno quotidiano sociale e lavorativo. Se mi e’ consentito, desidererei, seppure schematicamente, precisare alcuni passi delle dichiarazioni, auspicando che sia posta fine al proliferare di interventi diretti unicamente, a mio modesto avviso, a cercare giustificazioni all’operato della società che avrebbe dovuto adoperarsi, invece, come del resto qualsiasi altro imprenditore, per evitare le passività. Stefano Dinelli non e’ piu’ Amministratore Unico della Dinelli Costruzioni srl, posto che piu’ di un anno fa, ho dovuto lasciare l’incarico per motivi di salute a mio padre.  Nessuno mi ha contattato (giustamente dato che non sono più amministratore), ma nessuno ha contattato mio padre; il legale della Viareggio Porto, successivamente al pignoramento, ha parlato telefonicamente, due volte, con l’avvocato Carlo Andrea Gemignani (legale della Dinelli Costruzioni S.r.l.) per verificare “in linea di massima” la nostra disponibilità (sempre manifestata) ad una soluzione che, tuttavia, non ci è mai stata proposta nella sua concretezza. Al riguardo, al fine di evitare ulteriori illazioni sul punto, preciso che mai è pervenuta da Viareggio Porto S.r.l. proposta di pagamento dell’intero credito o di parte di esso né indicazioni su termini e modalità con le quali la stessa intendeva provvedere. Ancora non capisco perché tra i tanti creditori che hanno promosso azione esecutiva contro la Viareggio Porto S.r.l. il sottoscritto continua ad essere l’unico al quale è riservata continua menzione sulla cronaca locale. Consentitemi poi, di ringraziare il Commissario, perchè pur non incastrandoci niente, pur avendo i miei problemi aziendali, pur avendo i miei problemi di salute, mi regala quella ribalta che era da tanto tempo che mi mancava, relegando tutti i veri interpreti della vita reale (non parlo dei politici che lei riceve volentierti al posto delle imprese) in una polverosa piccionaia. Chiudo queste poche righe con un interrogativo: la responsabilità dell’insolvenza della Viareggio Porto S.r.l. è del creditore che agisce per la tutela di un suo diritto?”

No comments

*