La salute non si tocca: “Sull’antenna, nessuna risposta da Romeo”

0

VIAREGGIO – La salute è un bene comune? “Come cittadini attivi è un anno che stiamo cercando di far capire a tutti i politici prima e al Commissario oggi, che l’elettrosmog, che non si vede ne si conoscono gli effetti, è un pericolo reale sul nostro territorio. A nulla sono valse le persone decedute per tumore, in un solo fabbricato e nel sito sensibile di via Matteotti, a nulla serve avere un Commissario Prefettizio che, libero da lacci e laccioli della politica, avrebbe potuto veramente fare qualcosa di utile per la salute nostra e dei nostri figli. Il dottorRomeo, nell’incontro del 17 gennaio scorso, si era lamentato dell’accoglienza poco calorosa e la non collaborazione che noi viareggini gli abbiamo riservato”. Conferenza stampa, questa mattina alla Croce Verde da parte di Comitato Via Matteotti, Comitato Marco Polo, Comitato Pedona Ambiente Salute, Rete Ambientale della Versilia e Medicina Democratica: “Questo atteggiamento non ci riguarda. Vogliamo ricordare al Signor Commissario che ci siamo subito messi a Sua disposizione per cercare, insieme, di affrontare il problema di salute pubblica oggettivo che denunciavamo. A pochi giorni di distanza da quell’incontro gli è stata inoltrata, tramite il protocollo, una formale richiesta, dettagliata sull’elettromagnetismo in cui si chiedeva:

1 ) La sospensione dell’Iter relativo al Vecchio Piano del 2009 (approvato con Delibera Consiliare n. 95 del 10/12/2009.
2 ) La Sospensione delle autorizzazioni ai Gestori per nuovi impianti ed implementazioni e del loro iter di installazione, a partire dal citato Piano del 2009 e fino al 2013.
3 ) La Sospensione delle autorizzazioni ai Gestori per nuovi impianti ed implementazioni, e del loro iter di installazione, relativi agli impianti previsti dai Piani di Sviluppo per il 2014 e per il 2015.
4 ) L’adempimento del dovere di informazione ed un più agevole e veloce accesso agli atti con sollecita consegna dei documenti richiesti, in chiaro
5 ) Il mantenimento del tavolo di lavoro comunale istituito, alla presenza dei comitati, con la precedente Amministrazione e la Sua autorizzazione a proseguire i lavori.

Ma purtroppo, a tutt’oggi, non abbiamo ancora avuto alcuna risposta da nessuno.

A ulteriore dimostrazione del nostro forte impegno civico in queste richieste per il diritto a vivere in un ambiente salubre e sicuro, ci siamo attivati per avere la documentazione dei piani di sviluppo presentati dai gestori, nei termini delle disposizioni di legge al 31/10/2014. Su quattro gestori solo Vodafone e parzialmente TIM hanno comunicato i loro piani. Mentre la H3G (Tre) e Wind non hanno fornito le coordinate degli impianti che intendono istallare su Viareggio, per cui non è possibile l’individuazione sulle mappe, e di conseguenza sul territorio. L’Ufficio comunale preposto, che dovrebbe essere al servizio e tutelare gli interessi dei cittadini, nell’ambito della legge, vista l’incompletezza degli atti prodotti, avrebbe dovuto respingere le richieste dei gestori, o quanto meno sospenderne la procedura, fino a quando quest’ultimi non avessero perfezionate le richieste. Niente di tutto questo è stato fatto: indifferenza, incuria, incompetenza o altro? Chi dovrebbe sorvegliare ci illumini !
Questa è una cosa molto grave, dato che in assenza delle necessarie coordinate di localizzazione degli impianti il Comune, non può fare neppure la necessaria e idonea programmazione.

Vogliamo denunciare che nonostante le nostre ripetute richieste all’Ufficio Ambiente del Comune per reperire i dati dei gestori H3G (tre) e Wind, utili per poter individuare la localizzazione dei nuovi impianti, quei dati a tutt’oggi non ci sono stati ancora forniti.
Al riguardo, Noi pretendiamo il rispetto della Legge sul procedimento amministrativo 241/90, al fine di di ricevere i documenti richiesti.

Come residenti di Via Matteotti, vogliamo ricordare che l’anno scorso a marzo subimmo un atto di violenza, perché nessuno ci informò dell’installazione dell’antenna ( Violando la Legge quadro).
E per questo riteniamo giusto e opportuno informare la cittadinanza circa le nuove installazioni ed implementazioni (Aggiunte sulla stessa antenna ) che verranno fatte.
– Da una prima analisi dei documenti in nostro possesso ci risulterebbe che: TIM e Vodafone interverranno su 19 ripetitori.
– H3G (Tre), ha consegnato un piano di sviluppo che prevede 11 interventi sui ripetitori, mentre per la Wind , non ci sono pervenuti dati.
Con questo comunicato denunciamo ai nostri cittadini la volontà delle nostre autorità a non collaborare alla trasparenza e al rispetto della Legge sul procedimento amministrativo 241/90 di ricevere i documenti richiesti e li invitiamo ad occuparsi della propria salute in prima persona e a non delegare ad altri questo ruolo e questo compito civile.
I DIRITTI CIVILI NON LI REGALA NESSUNO MA SI CONQUISTANO LOTTANDO. IL CANCRO NON TOCCA SOLO E SEMPRE GLI ALTRI. DIAMOCI DA FARE !

L’area coinvolta da un’antenna ha un raggio di circa trecento metri

Viareggio Stazione Via della Stazione Vecchia
Viareggio Marco Polo Piazzale Papa Paolo IV
Viareggio Ovest Lungomare, Viale Giosuè Carducci
Viareggio Centro Piazza Massimo D’Azeglio
Viareggio Esselunga Via Aurelia Nord 123
Viareggio Rondinella Via Pacinotti 190
Torre del Lago Europa Torre del Lago Viale Europa
Torre del Lago Guidicciona Via della Guidicciona Cavalcavia
Torre del Lago Stazione Viale Matteotti Stazione RFS

Le nuove installazioni ed implementazioni saranno in totale di 11 impianti per la Vodafone, 8 per Tim. Per Wind e H3g (tre) per le ragioni sopracitate non siamo in grado di fornire indicazioni certe per le nuove installazioni.
Le informazioni che riportiamo sono reperibili a tutta la cittadinanza di Viareggio, con semplice richiesta di accesso agli atti .

Sappiano i cittadini che i gestori per queste installazioni pagano un affitto al comune o ai privati. Se non sappiamo quante sono le installazioni? come si possono contare gli introiti? Dunque, senza avere un quadro aggiornato della situazione attuale del numero di antenne sul territorio, com’é possibile amministrarle? Ed in questo momento di dissesto a Viareggio, i conti vanno controllati o NO! SIGNOR COMMISSARIO!”

No comments

*