“La scuola invade il Forte”, taglio del nastro

0

FORTE DEI MARMI – “La scuola invade Forte”. Il progetto, promosso dall’istituto comprensivo cittadino, è stato presentato sabato 1 aprile in Piazza Garibaldi, nel cuore del paese, dove, nell’arco dell’intera giornata, si è potuto assistere ad un saggio delle numerose attività didattiche e ludico ricreative che gli alunni della primaria e dell’infanzia  svolgono quotidianamente nei rispettivi plessi. “Nell’ottica dell’alleanza scuola-territorio- ha dichiarato la dirigente dell’istituto Silvia Barbara Gori – abbiamo voluto uscire dalle mura scolastiche, allo scopo di rafforzare   il rapporto scuola -famiglia, importante per il percorso  educativo dei bambini  e dei ragazzi”. Dalle 10.00 alle 12.30 con la primaria Carducci- Don Milani e Pascoli – e la ludoteca e dalle 15.00 alle 17.30 con la scuola dell’infanzia Caranna – Giorgini e il Nido Moscardino, insieme al quale sono state presentate  anche le attività offerte presso i servizi educativi L’arsellina e Castelli di sabbia.  “Una miriade di proposte – spiega l’assessore alla pubblica istruzione Rachele Nardini-. che i genitori hanno potuto  visionare, calandosi nei panni dei propri figli. Dai laboratori al teatro, dall’educazione ambientale allo studio dell’inglese, dalla cineteca alla robotica educativa e dalla psicomotricità alla motoria, fino al progetto nove up, sono le attività presentate in Piazza Garibaldi  e praticate ogni giorno  dagli alunni del Comprensivo, grazie ad una scelta, vasta ed eterogenea, pensata  con cura per andare incontro alle esigenze di tutti i bambini. Proprio per questo – prosegue Nardini- sono stati previsti due momenti ben distinti: al mattino per la scuola primaria e il pomeriggio per quella dell’infanzia. Per l’occasione Piazza Garibaldi   e’ stata trasformata in una scuola all’aperto, proponendo per esempio, il disegno con i gessetti sulla pavimentazione, o la pittura con gli acquerelli sui banchini, appositamente allestiti nella piazza. Anche il Fortino  ha aperto i suoi spazi espositivi, ospitando al mattino una mostra di disegni dei bambini della primaria. Nei laboratori allestiti nello stand all’esterno, dalle 10.00 alle 12.30, inoltre, si è’ potuto sperimentare l’espressione teatrale, la motoria, la musica o la lingua inglese. Nel pomeriggio, il Fortino si  e’ trasformato in cineteca , dove proiettare video storici di spettacoli  ed è stato proposto un assaggio per i genitori  di psicomotricità. Anche in questa seconda parte della manifestazione sono stati  attivati laboratori vari, per attività teatrali, motoria e musica.  Due gli eventi speciali: l’inaugurazione de “La stanza dei perché” presso la scuola Giorgini , in programma alle 11.30  e il “Flash mob una lunga strada insieme” dell’infanzia Carina in Piazza Garibaldi alle 16.00.  Al termine, i bambini, anticipando il Blue Day, in programma domenica 2 aprile,hanno lanciato  in cielo tanto palloncini blu, in un ideale abbraccio con questa importante iniziativa. Ho accolto con grande entusiasmo l’invito delle insegnanti e della Direzione didattica a partecipare e ad allestire  la manifestazione, che ha voluto essere un  diverso  momento di incontro e confronto con le famiglie.  Ringrazio l’Istituto Comprensivo e gli insegnanti per aver dato vita a questa iniziativa, che mi auguro possa diventare in futuro un appuntamento fisso sul territorio. Inoltre, è stato scelto il sabato  per  mostrare ai nostri turisti come Forte dei Marmi non sia solo una meta di vacanza ma anche uno splendido posto dove vivere con servizi di prima qualità. Un ringraziamento speciale ai balneari fortemarmini – conclude l’assessore- che ancora una volta hanno voluto contribuire all’iniziativa, fornendo le magliette che i più piccoli hanno indossato“Abbiamo aderito  alla richiesta dell’Istituto comprensivo  con grande piacere – ha sottolineato il presidente dei balneari Francesco Mattugini- per ribadire che, come categoria, siamo vicini da sempre a tutte quelle iniziatiche che riguardano il paese, specialmente poi, se ad essere protagonisti sono i nostri bambini”.  

No comments

*

Treni, viaggiatori pendolari lasciati a piedi

MASSAROSA – L’assessore alla mobilità extraurbana Stefano Natali sta predisponendo una nota da inviare a Trenitalia, a Rete ferroviaria Italiana e all’assessore Regionale, per conoscere ...