La tempesta di vento del 5 marzo a Ispra

0

FORTE DEI MARMI – Il sindaco Umberto Buratti ha portato la testimonianza sulla tempesta di vento del 5 marzo, che ha distrutto metà del patrimonio arboreo del paese a Roma all’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), dove nei giorni scorsi per la prima volta, si sono svolti gli “Stati Generali del Verde Urbano”. “L’ISPRA, l’organo istituzionale che, nell’ambito del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, ha il compito di dare attuazione alla legge italiana numero 10 del 2013 sulle -Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani- ha spiegato il sindaco – in occasione della Festa dell’Albero, che cade il 21 novembre, ha voluto stimolare la discussione e il dibattito e ha voluto presentare anche la drammatica esperienza di Forte dei Marmi. Insieme a me relatori importanti come il Ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti, il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette, gli Onorevoli Ermete Realacci, Massimo De Rosa e Serena Pellegrino, i Senatori Giuseppe Compagnone, Aldo Di Biagio, Gianluca Susta, il Capo del Corpo forestale Cesare Patrone e il Presidente ISPRA Bernardo De Bernardinis. Moderatore è stato Massimiliano Atelli presidente del Comitato per lo sviluppo del verde pubblico. Nel mio intervento ho raccontato la difficile esperienza vissuta da Forte dei Marmi durante quella terribile notte. Ma ho anche sottolineato come il paese abbia fin da subito reagito con forza e coraggio a quella avversità che ci ha portato via più della metà dei nostri alberi. Un patrimonio enorme, che abbiamo già iniziato a ricostituire, in parte da soli, stanziando risorse e in parte supportati dai numerosissimi amici, intervenuti nel frattempo in nostro aiuto. Amici vicini e lontani, nel senso che si tratta di persone autoctone e non, residenti e non residenti, ospiti estivi con casa di proprietà, affittuari e clienti dei nostri alberghi. Moltissimi hanno voluto offrirci il loro aiuto, riunendosi nell’associazione “Più forte del vento”, che sta raccogliendo fondi per ripiantare nuovi alberi. Durante la mia relazione è stato trasmesso il video di Matteo Raffaelli “Prosperare ne Vento”, in cui si vedono scorci del paese devastato dal tornado e la realizzazione dell’opera “Sradicamenti” dell’artista Massimo Bertolini, installata nella pineta di via Matteotti a testimonianza di quel tragico evento. Infine, a Roma ho avuto l’opportunità di far presente ai parlamentari intervenuti come sarebbe auspicabile una modifica alla normativa del Codice della strada, che impedisce di rimpiazzare gli alberi abbattuti lungo la carreggiata per motivi di sicurezza. Ciò, ho sottolineato va bene per la strade di grande percorrenza, ma per quelle urbane dove la velocità necessariamente è ridotta, ci potrebbe essere una diversa considerazione”.

No comments

*

Batistuta cittadino onorario di Firenze

FIRENZE – Batigol fiorentino a tutti gli effetti. Avrà la ittadinanza onoraria di Firenze all’ex attaccante della Fiorentina Gabriel Batistuta: ad annunciarne la proposta al ...