Ladri in azione: armati di mola tagliano la cassaforte e portano via i ricordi di una vita

0

MASSAROSA – Letizia Tassinari – Ladri in azione a Massarosa. Ennesimo colpo in una abitazione. Ieri a Torre del Lago (Tracce di sangue in bagno, i ladri feriti lasciano in terra un coltello), oggi, invece,  mani ignote  hanno agito indisturbate in una villetta alla Ficaia, a due passi dall’imbocco della Bretella, mentre i proprietari di casa erano a Lucca. La figlia aveva avuto un incidente, investita da un Suv, e il padre e la madre l’avevano raggiunta all’ospedale San Luca, trascorrendo la nottata al Pronto Soccorso. La brutta sorpresa al loro rientro, quando hanno trovato la casa rovesciata come un calzino. I manigoldi, dopo aver scavalcato la siepe del giardino, si sono introdotti all’interno forzando la porta, e una volta dentro hanno tagliato la cassaforte con una mola, rubando soldi in contanti, un libretto postale e gioielli.  Poi, non contenti, hanno messo sotto sopra armadi e cassetti.

13

Una scena di distruzione, quella alla quale si è trovata difronte la famiglia massarosese. Con in terra anche un coltello, abbandonato dai malviventi, e una mazza sul tavolo.  “Armi” delle quali i ladri si erano premuniti, nel caso la famiglia rientrasse trovandoli all’opera.

“Il dolore più grande è stato vedere i miei genitori piangere – racconta la ragazza -, mia  mamma aveva conservato una madonnina d’ oro di quando eravamo nate io e mia sorella, e tanti ricordi di 30 -40 anni fa, perché voleva che un domani lo avessero figlie e nipoti”.  Una vita di ricordi, portati via in un attimo. E al danno economico si somma quello morale. “La casa è l’unico posto dove una persona dovrebbe essere e sentirsi al sicuro”, commenta la giovane.  Il senso di impotenza e di rassegnazione sovrano.

I carabinieri della Stazione di Massarosa sono già al lavoro per risalire agli autori del furto, anche se non sarà facile. E tra i residenti sale l’allarme per questa escalation di criminalità.

 

 

No comments

*