Laghetto dei cigni, al via i lavori: acqua pulita, fiori e gestione controllata degli animali

0

VIAREGGIO – Cambio d’acqua, ripristino del fondale, della recinzione, tinteggiatura della casina, nuovi fiori e una coppia di cigni che verrà ad abitare nel laghetto della Pineta di Viareggio: il laghetto dei cigni torna a nuovo splendore.

«Con i tecnici del Comune abbiamo iniziato i lavori in questi giorni – spiega l’assessore Sandra Mei – sia per chiarire l’aspetto della gestione del luogo che quello prettamente ambientale».

La gestione del laghetto infatti, compreso il sostentamento degli animali presenti e la manutenzione di una parte di Pineta, era a carico dell’associazione «Riprendiamoci Viareggio» (presidente Maurizio De Bonis), ma la convenzione era scaduta nel 2014 e di fatto non era mai stata rinnovata.

«Nonostante la convenzione scaduta il signor De Bonis ha continuato nell’opera di manutenzione e per questo lo ringrazio davvero tanto – continua l’assessore Mei -. Purtroppo però il lavoro da fare è enorme, la buona volontà non basta: servono risorse e conoscenze specifiche».

«Dopo i primi sopralluoghi con i tecnici la situazione è apparsa assai chiara: abbiamo trovato un problema sanitario relativo all’eccessiva densità di animali (rettili, pesci, colombi e molluschi) con accumuli di deiezioni, sia nell’acqua che nel terreno circostante. Erano presenti materiali e attrezzature di fatto estranei all’area, casottini, bidoni, conchini, pali… a questo si aggiunga la presenza di animali esotici potenzialmente infestanti: adesso l’obiettivo è il recupero delle strutture e il completo ripristino dell’area».

In sostanza il lavoro da fare consiste nella sostituzione delle parti rovinate del corrimano, che verrà anche tinteggiato, rimozione dei manufatti precari, sistemazione delle piante in vaso, potatura di quelle ad alto fusto. Verrà poi piazzata una stazione di filtraggio e ossigenazione dell’acqua affinché il laghetto rimanga nel tempo il più limpido possibile.

E poi c’è la questione della tutela degli animali:

«Puntiamo a una corretta gestione delle colonie di animali – spiega ancora la Mei – con la tutela delle specie presenti e prevenzione di quelle infestanti. Periodicamente verrà effettuato un controllo sanitario e metteremo a dimora flora in grado di ossigenare l’acqua. In attesa del completamento dei lavori tutti gli animali sono stati catturati e messi al sicuro: mancano ancora alcuni pesci e qualche tartaruga che era in letargo. Nei prossimi giorni varrà svuotato dall’acqua, ripulito, imbiancata la casina e sistemato l’ambiente intorno, recinzione compresa. Poi piante, fiori, anatre e di nuovo i cigni!» Cigni, che come noto, verranno acquistati dalle Tartarughe Lente con i soldi raccolti per Befana in Passeggiata.

«Il laghetto fa parte della nostra storia di bambini – conclude Mei -: ringrazio i volontari che in questi anni se ne sono presi cura e quelli che in questi giorni ci stanno dando una mano per la sua rimessa a nuovo. Sea per le potature, la consigliera Marinella Spagnoli per l’impegno e tutti i dipendenti comunali, dirigenti e operai, che lavorano perché possa tornare ad essere attrazione per i nostri figli. A breve potremo di nuovo ammirare i cigni che eleganti ammiccano ai passanti. Viareggio se lo merita: anche questo è un passo avanti verso la bellezza».

No comments

*