L’antenna della indifferenza: “Sospendete i lavori, vogliamo un incontro”

0

CAPEZZANO PIANORE – L’antenna della… indifferenza. E un cittadino, Alessandro Venè,  ha preso carta e penna e scritto al Comune di Camaiore e di Pietrasanta, inviando la lettera anche alla stampa: “Cari Sindaci, ed è così che nell’indifferenza più assoluta  da parte di qualsiasi Amministrazione Pubblica, che i lavori per la costruzione dell’antenna continuano inesorabili. Questa indifferenza è  deleteria, un senso di impotenza strige il cuore di queste due località che sembrano (e di fatto lo sono) abbandonate, senza nessun diritto di confronto e di replica. Se qualcuno ci ascoltasse con orecchie tese e non solo per cortesia e faccia da buon politico capirebbe che ciò che andiamo  a chiedere e che le soluzioni che portiamo in cuor nostro sono a nostro avviso percorribili. Diamo di fatto una valida alternativa gia presa in considerazione dal Comune di Pietrasanta anni fa che prevedeva appunto l’istallazione dell’antenna a ridosso dell’inceneritore in terreno privato dove il proprietario era consenziente nonostante in possesso di un immobile che proprio per  la vicinanza all’inceneritore era adibito ad uso saltuario. Saputa questa informazione ci stiamo domandando e attendiamo risposte prima che sia troppo semplice dire “ormai è stata costruita” quali sono le ragioni che hanno mosso l’Amministrazione del Comune di Pietrasanta a scegliere questo nuovo stallo. Ribadiamo che ad  una prima analisi il luogo sia stato scelto con assoluta apparente superficialità viste le alternative di minor impatto  presenti sul territorio. Auspichiamo anche un concreto interessamento da parte dell’Amministrazione del Comune di Camaiore che non si deve sentire svincolata, in quanto le ricadute saranno importanti sul proprio ambiente e sugli abitanti per quanto riguarda lo stato di salute e infine sulla svalutazione del territorio a carico della comunità di  Rotaio Vecchiuccio, collina e Capezzano. Chiediamo ancora una volta la sopensione dei lavori, e un incontro”.

No comments

*