L’appello di ConfCommercio: “Le attività del centro facciano fronte comune per reagire alle difficoltà”

0

In occasione dell’inizio della stagione estiva e della programmazione degli eventi in centro città, “ vorremmo invitare tutte le attività commerciali della zona a partecipare contribuendo ognuno per quanto possibile. Purtroppo molti commercianti non credono in queste iniziative e fanno polemica, asserendo che non sono questo tipo di eventi la soluzione di tutti i nostri problemi”. Parole della vice presidente della ConfCommercio di Viareggio, Patrizia Lombardi.

“Forse è vero – continua la dirigente dell’associazione di categoria –  ma di sicuro aiutano a dare visibilità e a portare pubblico sulle nostre strade e come Confcommercio ci sentiamo di voler dare il massimo sostegno a questo tipo di iniziative. Infatti manifestiamo pieno apprezzamento sia verso la Festa Italiana del prossimo 20 giugno, sia verso la seconda edizione di White Party e Pasiòn Latina, in programma nei prossimi mesi. Questi eventi, con il prezioso coordinamento di Viva Communication ed il patrocinio del Comune, dimostrano che molte delle attività del centro città sono più che vive e determinate a reagire alle difficoltà.

Siamo consapevoli infatti di tutte le problematiche del nostro centro cittadino che, oltre a soffrire una terribile crisi economica che non risparmia nessuno, risente anche della pesante trascuratezza che ha subito negli ultimi anni”.Proprio per questo le associazioni di categoria si stanno impegnando in questo senso, forti della collaborazione fattiva con l’amministrazione comunale con cui sono aperti numerosi tavoli di lavoro: dalla stesura del piano delle funzioni fino agli altri regolamenti legati al commercio come proprio quello del mercato.Confcommercio continuerà a fare pressione sull’amministrazione affinché si possa riconoscere piazza Cavour non semplicemente come la piazza del mercato, ma anche come luogo storico, visto il loggiato, dei primi del ‘900, dell’ architetto Belluomini, e che come tale venga rispettato, sia in termini di decoro e di urbanistica che in termini di controllo sul commercio.

“Deve essere chiaro – conclude Lombardi –  che la nostra associazione non trascura nessun aspetto e siamo fortemente convinti che una cosa non escluda l’altra, pertanto sì agli aventi di animazione per coinvolgere i turisti ma sempre nella direzione di riportare il nostro centro città a recuperare la dignità che gli spetta.Per questo invitiamo di nuovo tutti gli esercenti della zona ad aderire agli eventi estivi ed essere quotidianamente protagonisti attivi di una spinta per riuscire a ripartire”.

No comments

*