Lavoro stagionale e disoccupazione, Bindocci: “Alla Cgil siamo disponibili per le pratiche”

0

VIAREGGIO – Con  la chiusura della stagione estiva, purtroppo terminano anche la stragrande maggioranza dei contratti a termine, a questo si unisce una crisi diffusa che consente poche possibilità di impiego. Lo scorso anno il primo ottobre si verificarono code enormi al centro per l’impiego per le domande di disoccupazione, in tal senso la CGIL si è organizzata con degli sportelli appositi in queste settimane poter accogliere le domande ASPi e mini ASPI,

“Invitiamo i lavoratori e le lavoratrici – fa sapere il segretario della Camera del Lavoro di Viareggio, Massimiliano Bindocci  –  a presentarsi presso gli uffici della CGIL per le verifiche sui trattamenti percepiti e del patronato INCA per poter presentare le domande di mini-aspi o aspi che non hanno alcun costo. Rammentiamo che la ASPi e la Mini ASPi oltre che ai lavoratori a tempo indeterminato che venissero licenziati, ed ai lavoratori a tempo determinato (stagionali e non) spetta anche ai lavoratori con contratti di apprendistato ed il contratto a chiamata se a tempo determinato o licenziati. Ricordiamo, che a differenza dell’anno passato, quest’anno non è obbligatorio passare prima dal Centro Impiego ma si può fare la domanda direttamente al patronato. Oltre che degli elementi che attestano la risoluzione del rapporto di lavoro è indispensabile essere muniti di un documento di identità e nel caso il lavoratore e/o la lavoratrice volessero l’accredito in banca è necessario avere anche le coordinate bancarie. Chi ha diritto agli assegni al nucleo familiare deve portare le dichiarazioni dei redditi dell’anno 2013. I requisiti per cui si ha diritto ai trattamenti sono: Miniaspi: Almeno 13 settimane di lavoro negli ultimi 12 mesi. Ad esempio se il contratto è scaduto il 30 settembre 2014, tra il 30 settembre 2013 e il 30 settembre 2014 bisogna aver lavorato almeno 13 settimane (3 mesi ) Aspi: Almeno 52 settimane di lavoro negli ultimi 2 anni e un’anzianità assicurativa di almeno 2 anni. Praticamente se il contratto è scaduto o si è stati licenziati il 30 settembre 2014, tra il 30 settembre 2012 e il 30 settembre 2014 ci devono essere almeno 12 mesi di lavoro oltre all’anzianità contributiva. Gli uffici della CGIL dove poter fare le domande sono praticamente tutte le sedi CGIL e SPI CGIL della Versilia, a Viareggio la mattina e pomeriggio fino alle 18.30, a Pietrasanta tutte le mattine nella nuova sede e presso le sedi CGIL e SPI di Camaiore, Seravezza e Torre del Lago nei soliti orari di apertura. Il servizio è svolto da INCA CGIL in collaborazione con lo SPI”.

No comments