Le risorse dei bandi europei? Baldini: “Per pagare i viaggi e parlare di integrazione dei migranti”

VIAREGGIO – “Sulla documentazione che ci è stata fornita per la Commissione Bilancio di questa mattina e che andrà in discussione al Consiglio Comunale del 28 maggio prossimo, c’è semplicemente scritto “contributo U.E. per politiche comunitarie vedi CAP U 3990 € 4.800,00″. Dizione un pò criptica ma alla fine gli atti sono venuti fuori. Ecco come il Comune di Viareggio lavora e si impegna per sfruttare le risorse economiche dei bandi europei”.

La nota, polemica, arriva dal consigliere del Movimento Cittadini Massimiliano Baldini:

“Il tema emerge chiaramente dalla Delibera di Giunta Comunale n. 282 del 01.09.2017 avente ad oggetto l’adesione del Comune di Viareggio come partner al progetto “European Counter And Alternative Narratives” ed in particolare alla proposta dell’Associazione Alphabet Formation, con sede a Bruxelles, attiva nel settore della progettazione europea con particolare riferimento ai progetti di formazione e mobilità legati alle tematiche dell’immigrazione e dell’integrazione dei migranti con lo scopo principale di coinvolgere Comuni e organizzazioni locali, associazioni per i diritti umani, esperti e ONG, in modo da focalizzare l’attenzione sui temi della migrazione, dei diritti e della cittadinanza attiva.
Delibera che fa sì che il Comune di Viareggio aderisca in qualità di Ente Partner al suddetto progetto finanziato dalla Comunità Europea nonchè contribuisca alla realizzazione dello stesso progetto “European Counter And Alternative Narratives” mediante la realizzazione di uno degli eventi, al quale verrà dato un contributo adeguato allo svolgimento delle attività.
Atti che sono stati poi perfezionati con delibera di Giunta Comunale n. 92 del 28.03.2018 e con determina dirigenziale n. 356 del 29.03.2018 dove si precisa che il Capofila del progetto è il Comune di Paredes in Portogallo con uno stanziamento di € 150.000,00=, le cui risorse assegnate al Comune di Viareggio ammontano a complessivi € 4.800,00= da impegnare sul capitolo 3990 “Spese per viaggi per Politiche Comunitarie” per l’acquisto di biglietti aerei a/r per n. 3 persone, utili a raggiungere Paredes in Portogallo lo scorso 09.04.2018 ma che poi saranno utilizzati anche per le trasferte in Spagna del luglio 2018, in Romania del Settembre 2018, in Grecia del marzo 2019 ed in Belgio nel luglio 2019.
Insomma, il Comune di Viareggio, in linea con la politica di integrazione dei migranti che favorisce, è riuscito a trovare il modo, in seno ai ben noti bandi europei, di sfuttare le risorse economiche della Comunità per “disseminare conoscenze, attraverso questa rete tematica, prendendo in considerazione le politiche di integrazione, protezione dei diritti umani, procedure di asilo, partecipazione e diritti politici, comunicazione interculturale, mediazione e servizi al migrante”.
Se i cittadini viareggini e le nostre attività speravano che l’Amministrazione sfruttasse i bandi europei e le risorse economiche di Bruxelles per favorire loro debbono ricredersi, anche a Viareggio prima i migranti”.