“L’epilogo dei nidi d’infanzia non è una sorpresa”

0

VIAREGGIO – “Ci risiamo con il tormento per i servizi educativi del Comune di Viareggio”.  E’ Max Bertoni del Movimento Cinque Stella che parla: ” Caos, rabbia, assenza di comunicazione, educatrici che vanno e altre che vengono, genitori in rivolta, bambini spaesati, partiti politici che fingono di preoccuparsi e che dispensano soluzioni. E’ possibile che adesso tutti si meraviglino di un epilogo ovvio? E’ possibile che fino ad ora nessuno si sia accorto che i contratti fatti tra le educatrici (sia della cooperativa, sia delle graduatorie per concorso) e il Comune di Viareggio era da anni che terminavano il 31 dicembre di ogni anno?” “Nessuno – aggiunge il grillino – ricorda che ormai erano anni che alla riapertura a gennaio dei nidi, per almeno 2 settimane, non vi erano certezze nè per gli orari del tempo lungo nè per la continuità educativa? Il MoVimento 5 Stelle desidera ricordare a tante famiglie che il Comune di Viareggio, per circa tre anni, ha attinto educatrici per i nidi d’infanzia da una graduatoria definita “a scorrimento”, ciò significa che ad ogni scadenza contrattuale bisognava assumere nuove educatrici dalla graduatoria stessa, scorrendola verso il basso. Ci domandiamo come mai questi partiti politici solo ora sgranano gli occhi e si scandalizzano di cose che per anni hanno fatto anche loro. Ci chiediamo perché gridano allo scandalo come se tutto questo terremoto sia colpa di un commissario che invece sta lottando con ogni mezzo per evitare che i servizi educativi, gestiti fino ad ora malissimo, muoiano ad anno iniziato. Ci auguriamo che i cittadini aprano gli occhi e si rendano conto che questa situazione gravissima dei servizi educativi 0-3 anni è il risultato di anni passati a gestirli solo per tornaconti personali di scambi di voti e favori, senza mai fare il bene dei bambini e delle famiglie. Il MoVimento 5 Stelle Viareggio dice “basta!” a chi usa i bambini per ottenere voti e potere”.

No comments

*