Lettera al sindaco dalla minoranza: “Senza legalità, non saremo presenti alle sedute del consiglio”

VIAREGGIO – L’opposizine, unita, ha preso carta e penna e ha scritto al sindaco Betti e al presidente del consiglio Vannucchi riguardo al segretario generale reggente Antonio Salonia

Questo il testo integrale:

“Nell’ultimo Consiglio Comunale svoltosi il 10 settembre 2014 abbiamo assistito al reiterato tentativo di far svolgere il Consiglio stesso nonostante la mancanza del numero legale. Investito del problema, il segretario generale reggente Antonio Salonia ha risposto ai consiglieri che lo invitavano a verificare il numero legale che questo non era suo compito. Di fronte ai consiglieri che lo esortavano a esercitare il suo ruolo di garante legale del Consiglio, il segretario Salonia affermava di non essere garante di alcunché ma di essere solo un “assistente”.

A fronte di un simile incomprensibile atteggiamento le forze di opposizione al completo registrano la mancanza del fondamentale punto di riferimento istituzionale quale dovrebbe essere il segretario generale e pertanto, nonostante le differenze politiche, si schierano unite nella difesa delle prerogative del Consiglio Comunale e annunciano che finché il dottor Salonia non sarà rimosso dall’incarico di segretario generale, gli undici consiglieri di minoranza assumeranno tutte le iniziative idonee a opporsi a questo stato di cose per ristabilire il corretto svolgimento dei compiti assegnati all’organo istituzionale di cui fanno parte, fino all’extrema ratio di non prendere più parte alle sedute del consiglio.”

Lascia un commento