L’istrione Paolo Rossi legge il X Canto dell’Odissea

0

MARINA DI PIETRASANTA –  Il Festival della Versiliana torna ancora una volta sulla rotonda del pontile di Marina di Pietrasanta con Odissea – Un racconto Mediterraneo.  Dopo il grande successo degli appuntamenti che hanno visto protagonisti Moni Ovadia, Davide Enia e Giuseppe Cederna, sarà Paolo Rossi, martedì 5 agosto alle 21,30 a dar voce al X Canto dell’Odissea per la “fiction a puntate più antica della storia”. Paolo Rossi ci condurrà sulle orme di Ulisse trovando infiniti spunti da questo canto, tra i più celebri del poema epico, che permetterà all’attore di chiosare ogni suo pensiero sulle donne di Omero e non solo. La sua lettura promette  di restituire al pubblico quegli aspetti, dettagli, anfratti dell’Odissea che altrimenti rischiano di perdersi, fagocitati dall’insieme della narrazione.

Nel X canto il dio Eolo ha dato a Odisseo l’otre che imprigiona i vènti contrari al ritorno ad Itaca. I compagni di Odisseo aprono l’otre, i vènti si scatenano e i marinai sono in balìa del mare per nove giorni. I giganti Lestrigoni massacrano parte dei compagni di Odisseo, indi finalmente giungono all’isola di Circe. La bella dea trasforma gli uomini in porci facendo loro scordare il ritorno. Odisseo riuscirà a liberare i suoi compagni ed a riprendere il viaggio.

Quello di martedì è il quarto dei sei appuntamenti che la Fondazione La Versiliana su progetto di Sergio Maifredi, ha messo in calendario per condurci in uno dei più affascinanti racconti di sempre, in una insolita location- quella del pontile di Marina di Pietrasanta –  ambientazione suggestiva e indovinata per il viaggio di Ulisse.

No comments

*