Lo inseguono in due, una guardia giurata e un poliziotto libero dal servizio: preso dai carabinieri

0

VIAREGGIO  – Lo hanno inseguto in due: una guardia giurata e un poliziotto fuori servizio che si trovava per caso a passare in bicicletta. Poi sono arrivati i Carabinieri e lo hanno bloccato. Lo straniero, ieri sera poco prima della chiusura del supermercato, aveva rubato un paio di scarpe alla Pam di Largo Risorgimento, e poi si era dato alla fuga verso il Varignano. Alla vista dei suoi inseguitori, e soprattutto quando i militari dell’Arma gli sono “saltati addosso” per placcarlo l’uomo è andato in escandescenze e a forza è stato caricato sulla gazzella e portato in caserma.

I carabinieri del Radiomobile di Viareggio hanno tratto in arresto, per i reati di rapina, violenza  minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali H.D., cittadino tunisino cl. 1986, clandestino, in  Italia senza fissa dimora.

Nella serata di venerdì scorso, a Viareggio, questa la nota dell’Arma, i carabinieri della gazzella di turno del Radiomobile sono intervenuti in via Vetraia perché era stato bloccato un cittadino nordafricano resosi responsabile di un furto all’interno del vicino supermercato PAM sito in Largo Risorgimento. In particolare poco prima il soggetto era stato notato dalla guardia giurata in servizio presso l’esercizio mentre con fare sospetto e lo zaino pieno di roba si allontanava dal supermercato senza pagare alcunché alle casse; alla richiesta di fermarsi però lo stesso ha iniziato ad opporre resistenza, minacciando il personale e scappando via. Nelle vicinanze, in bici e libero dal servizio, era però presente un maresciallo dei carabinieri, che presta servizio presso il Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale carabinieri di La Spezia. Il militare, accortosi di quanto stava accadendo, si è messo all’inseguimento del ladro riuscendo a bloccarlo subito dopo. Il cittadino extracomunitario, per divincolarsi, ha però cominciato ad opporre resistenza, minacciando il militare di avere un coltello e iniziando a tirargli testate calci e pugni, oltre ad offese varie. Il maresciallo, nonostante ciò, è riuscito ad immobilizzarlo insieme alla guardia giurata giunta poco dopo, richiedendo immediatamente l’intervento del Radiomobile di Viareggio. Quando i militarti sono arrivati sul posto, hanno preso in consegna l’uomo e l’hanno accompagnato in caserma. Dopo i dovuti accertamenti, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e la refurtiva contenuta all’interno del suo zaino, consistente in tre paia di scarpe, è stata restituita al personale del supermercato. Questa mattina si terrà presso il Tribunale di Lucca l’udienza di convalida ed il rito direttissimo.

 

 

No comments

*