Lo “spogliarellista” di Torre del Lago, salvato dalla folla inferocita, è stato denunciato

0

TORRE DEL LAGO – L’uomo che si era calato il costume in riva al mare, come anticipato ieri da www.tgregione.it ( leggi anche Si cala il costume in riva al mare e rischia il linciaggio ), oggi è stato denunciato. A darne notizia è lo stesso Commissariato di Polizia di Viareggio, le cui volanti erano intervenute nell’immediato nello stabilimento balneare di Marina di Torre del Lago

Un ventunenne pesciatino, si legge nella nota stampa, è stato notato dai bagnati mentre saltellava, nudo e col membro a pelo dell’acqua, sulla battigia di Torre del Lago, nonostante la presenza di fanciulli in mare intenti, fino ad allora, a giocare tra loro. L’uomo sosterrà ai poliziotti che stava cercando di nascondere il proprio membro  sotto l’acqua per urinare e di essere stato frainteso. Intanto è stato costretto dai bagnanti e genitori inferociti a uscire (nudo) dall’acqua e a cercare di far perdere le proprie tracce zigzagando tra la folla, ricevendo comunque spintoni, calci e pugni, refertati successivamente dal Pronto Soccorso guaribili in 6 giorni. A salvarlo un poliziotto libero dal servizio che lo ha raggiunto e sottratto all’ira della folla, nascondendolo in una cabina e chiamando i colleghi del Commissariato per risolvere la situazione. Raccolte le testimonianze e nascosto le tracce del reato prima di caricarlo sulla Volante, gli agenti hanno portato il giovane al Pronto Soccorso e poi in Ufficio, dove veniva denunciato per atti osceni in luogo pubblico.

 

 

No comments