Lotta allo spaccio, nuova stretta della Polizia in pineta

VIAREGGIO – Nella serata di ieri, personale della Polizia di Stato ha svolto un servizio straordinario di controllo del territorio, incentrato particolarmente sul contrasto al fenomeno dei reati contro il patrimonio e dello spaccio di stupefacenti nella pineta di Ponente, gestito soprattutto da cittadini extracomunitari irregolari sul territorio nazionale.

Il servizio ha coinvolto personale del Commissariato di Viareggio, della Questura di Lucca, nonché pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Firenze.

Nel corso delle operazioni sono stati fermati numerosi cittadini extracomunitari, le cui posizioni di soggiorno sono state quindi vagliate dall’ufficio Immigrazione per le pratiche di espulsione.

Un cittadino di origini nord africane B.H., di anni 39, rintracciato dagli agenti, è stato tratto in arresto in virtù di un ordine di carcerazione emesso della Procura della Repubblica di Lucca per un cumulo di pena di anni 4 e mesi 10 per vari reati tra cui lesioni, minacce aggravate, ricettazione e evasione. Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato tradotto presso il carcere di Lucca.

Al termine del servizio

  • quindici cittadini extracomunitari sono stati identificati, tra loro 5 sono stati messi a disposizione dell’ufficio immigrazione per accertamenti sulla loro posizione. Al termine delle pratiche due di essi, di origini nord africane, sono stati accompagnati presso il Centro di Permanenza per i Rimpatri di Torino per il successivo rimpatrio coatto.
  • Sono state sottoposte a controlli 11 autovetture e i relativi occupanti;
  • Sono state elevate 2 contravvenzioni al codice della strada;
  • Sono state contestate 2 violazioni amministrative ai sensi dell’art.75 del D.P.R. 309/90 per uso personale di stupefacenti;
  • 6 gr. di cocaina sono stati sequestrati.