Lunedì “L’armata dei sonnambuli” dei Wu Ming a Viareggio

0

E’ uno dei volumi in vetta alle classifiche di vendita in tutte le librerie d’Italia. “L’armata dei sonnambuli” è l’ultimo lavoro del collettivo di scrittura Wu Ming, reso celebre da libri che hanno riscosso, negli anni, un enorme successo di critica come  “Q”, “54”, e “Altai”. L’ultima fatica è un lungo viaggio nella Francia, in particolar modo nella Parigi, del 1793 scossa dal Terrore rivoluzionario e dalla voglia di cambiamento.

Lunedì 23 alle ore 21 in via Minghetti presso l’Officina fotografica e d’arte contemporanea in via minghetti 12 a Viareggio il Blocco Anticapitalista, L’ARCI, il Caracol e il SARS promuovono la presentazione del libro con Wu Ming 3 per l’occasione sarà presente anche Davide Giromini che intratterrà musicalmente gli intervenuti. Sarà l’ultimo giorno per assistere anche alla mostra d’arte “Odiomossodamore”.

info sul libro

1794. Parigi ha solo notti senza luna. Marat, Robespierre e Saint- Just sono morti, ma c’è chi giura di averli visti all’ospedale di Bicêtre. Un uomo in maschera si aggira sui tetti: è l’Ammazzaincredibili, eroe dei quartieri popolari, difensore della plebe rivoluzionaria, ieri temuta e oggi umiliata, schiacciata da un nuovo potere. Dicono che sia un italiano. Orde di uomini bizzarri riempiono le strade, scritte enigmatiche compaiono sui muri e una forza invisibile condiziona i destini, in città e nei remoti boschi dell’Alvernia. Qualcuno la chiama «fluido», qualcun altro Volontà. Guarda, figliolo: un giorno tutta questa controrivoluzione sarà tua. Ma è meglio cominciare dall’inizio. Anzi: dal giorno in cui Luigi Capeto incontrò Madama Ghigliottina.

No comments

*