Lutto cittadino per la morte di Manu’, Romeo: “Un segnale per dire no alla violenza”

2

VIAREGGIO – “Sono profondamente commosso per la morte di Manuele Iacconi. Esprimo il mio cordoglio alla famiglia e la mia vicinanza in questo momento di dolore”- Le parole sono del Commissario Prefettizio Valerio Massimo Romeo.  “Con questi sentimenti – aggiunge – ho disposto il lutto cittadino in occasione dei funerali, anche per dire no alla violenza”.

“Lutto cittadino anche a Massarosa nel giorno dei funerali”, fa sapere il sindaco Franco Mungai.

Le esequie, ancora, non sono state fissate. Probabile che l’autorità giudiziara chieda l’autopsia.

“Apprendo con sgomento della morte di Emanuele Iacconi, il giovane di Massarosa aggredito a Viareggio, in Darsena la notte di Halloween – questo, invece, il commento della senatrice del Pd Manuela Granaiola – “Una vittima innocente di un insensato, brutale e criminale atto di violenza, non ha vinto la sua estrema battaglia per la vita. Ai familiari ed agli amici va tutta la mia umana solidarietà. Con lui è stata colpita l’intera città. Una città che, pur afflitta da mille difficoltà, ha saputo mostrare ancora la sua parte migliore, la voglia di resistere partecipando in massa ad una imponente fiaccolata simbolo della volontà di sconfiggere la criminalità e di ricostruire un tessuto di convivenza civile affinché fatti come questi non possano più ripetersi”.

“Abbiamo sperato tutti che Manuele Iacconi ce la facesse – aggiunge la nota arrivata dal Pd Versilia -: ” Per lui, per la sua famiglia, per i suoi amici, per la Versilia intera. Non ce l’ha fatta. Esprimiamo cordoglio e vicinanza ai suoi familiari e alle persone a lui intime. Incitiamo le forze dell’ordine, che sappiamo già intensamente impegnate a indagare, a fare piena luce sulla vicenda. E ci attendiamo la esemplare condanna dei responsabili. Non per vendetta, ma per elementare senso di giustizia. A noi rimane, accanto al dolore, la ferma opinione che questo degrado della vita civile che ha provocato la sua morte, vada combattuto recuperando una cultura del vivere insieme, un recupero del senso di comunità”.

La città di Viareggio, e tutta Massarosa, appresa la notizia del decesso ( leggi anche: Il pestaggio di Halloween finisce in tragedia: Manuele Iacconi è morto), e dopo un mese  dall’ agghiacciante aggressione avvenuta in via Coppino in Darsena, alle 2 di notte della sera di Halloween, chiede giustizia.

 

2 comments

  1. stefania 30 novembre, 2014 at 20:32 Rispondi

    questo drammatico episodio lo abbiamo vissuto tutti qua in versilia…speravamo tutti che manu si salvasse e invece non ce l’ha fatta…oggi se ne e’ andato.. ma io mamma di tre figli mi chiedo come e’ possibile che i genitori di figli che hanno commesso un reato cosi’ grave e che sono in questo momento assassini, non puniscano denunciando i loro figli per questa orribile e sanguinoso assassinio nella notte piu’ satanica del 31 ottobre..venite fuori voi genitori, mostrate i vostri figli aiutate viareggio a risorgere..i vostri figli l’hanno distrutta , la gente ha paura di camminare, passeggiare per viareggio…i vostri figli sono assassini denunciateli.

    • Letizia Tassinari 1 dicembre, 2014 at 14:13 Rispondi

      Gentile signora, le indagini sono in corso, da parte della Polizia. E le due procure, Firenze e quella fiorentina del Tribunale dei Minori, stanno valutando gli eventuali provvedimenti cautelari.

Post a new comment

*