Maggio Viareggino 2017: Ricordando le Giornate Rosse del 1920

0

VIAREGGIO – Il Comitato 2 Maggio, la Fondazione Milziade Caprili, Viareggiok e l’Officina Dada Boom, con la collaborazione dell’Istituto Storico della Resistenza di Lucca e la Provincia di Lucca organizzano il primo Maggio Viareggino 2017. In questa edizione si ricordano le Tre Giornate Rosse del 2-4 maggio 1920.

“Un avvenimento importante – si legge nella nota stampa del Comitato – e purtroppo quasi dimenticato o addirittura sconosciuto, della storia viareggina del novecento. Una rivoluzione in miniatura, scaturita spontaneamente dopo l’uccisione del guardialinee viareggino Augusto Morganti da parte di un carabiniere, ma quell’insurrezione fu l’unico atto in quello che gli storici chiamano Biennio Rosso italiano (1919-1920) in cui una popolazione insorgendo conquistò tutti i gangli vitali di una città. E Viareggio allora era già rinomata stazione balneare italiana. Per tre giorni gli insorti guidati dalla Camera del Lavoro e dall’on. Luigi Salvatori governarono Viareggio facendo funzionare tutti i servizi comunali. La corona sabauda si spaventò al punto che inviò esercito e mezzi blindati ad assediare la città e due navi da guerra a stazionare al largo. Dal loro punto di vista il pericolo fondamentale era che Viareggio potesse trasformarsi in un esempio concreto di come anche in Italia il popolo poteva governarsi da solo ponendo al centro del loro agire i propri interessi materiali.”

“Le nostre iniziative avvengono negli stessi tre giorni di quel 1920 e vogliono ripercorrere dal punto di vista storico, culturale, letterario e anche ludico (questo aspetto lo si capisce leggendo il programma sotto riportato) quei fatti. Le giornate fanno parte del nostro Maggio Viareggino che ogni anno vogliamo realizzare focalizzando la nostra attenzione su fatti importanti nella storia della città e troppo spesso dimenticati. Inoltre, vogliamo iniziare a pensare a come festeggiare i 100 anni delle Giornate Rosse nel 2020. Un appuntamento fondamentale per non perdere definitivamente le nostre radici e un pezzo di storia incredibilmente importante del XX° secolo”.

Un particolare ringraziamento alla Provincia di Lucca e alla direzione di Villa Argentina.

Programma delle Tre Giornate Rosse

2 MAGGIO 2017:

Villa Argentina ore 17: “Viareggio 1920: quando Viareggio si fece repubblica. La “rivoluzione” delle Giornate Rosse”

Saluti Istituzionali

Introduce:
Andrea Genovali – Perché palare ancora delle giornate rosse – Comitato 2 Maggio

Relatori:
Andrea Ventura“La violenza di una rivolta nell’Italia del Primo dopoguerra” – Direttore Istituto Storico della Resistenza Lucca
Carlo Giorgetti“Quando il calcio diventa rivolta. I casi storici” – Officina Dada Boom

Coordina:
Amalia Caprili – Fondazione Milziade Caprili

3 MAGGIO 2017:

Palazzo Comunale ore 11,00: Una delegazione presenterà la richiesta di intestazione della piazza del “Mercato vecchio” in piazza “Giornate Rosse 1920”

Villa Argentina ore 17: “Scrittori e poeti viareggini e le Giornate Rosse. Letture di brani e poesie”.

Intervengono:
Renato Gerard
Ilde Bigicchi
Rolando Abbarchi
Massimiliano Todaro

Coordina:
Stefano Pasquinucci – Viareggiok

4 MAGGIO 2017:

Officina Dada Boom via Minghetti ore 20:
Apericena popolare (5 euro)

a seguire: Il Derby

Rievocazione cultural-ideale della partita Viareggio-Lucchese giocata con personalità delle due città nel campo della cultura, arti, tradizioni, folklore, costume…
Arbitro: Stefano Pasquinucci. Le curve saranno protagoniste.

No comments

*