Mail ai dipendenti, Forassiepi duro: “Atto di prepotenza”

0

PIETRASANTA – A inviare alla stampa l’estratto di una mail inviata ai dirigenti del Comune di Pietrasanta per “invitare” i dipendenti alla adunanza per gli auguri e saluti di Natale 2015 è il capogruppo del Pd Rossano Forassiepi che commenta: ” Questa la sostanza di una mail recapitata ai responsabili degli Uffici comunali con l’invito del sindaco Mallegni a tutto il personale in servizio per l’incontro “istituzionale” al Teatro e i consueti auguri e saluti natalizi. La questione è tanto semplice quanto raccapricciante: il primo cittadino sceriffo, quello che voleva l’esercito contro gli immigrati e che ha cacciato gli artisti di strada da piazza Duomo perché puzzolenti e indecorosi, “invita” i dipendenti comunali ad ascoltare una lezione apologetica del suo operato per più di un’ora senza ammissione di assenze, a meno che non siano davvero improcrastinabili. Le domande alla fine, forse.  Purtroppo ancora una volta siamo di fronte all’ennesimo atto di prepotenza di cui il Sindaco non esita a farsi vanto: evidentemente ritiene un segno di autorevolezza e sicurezza questo tipo di approccio con i dipendenti (come in questo caso, ma si ricordino anche le macchinette del caffè); e con i cittadini (come nel caso della mamma che sarebbe stata denunciata solo perché ha espresso un parere contrario al suo).  La richiesta dell’elenco preventivo degli eventuali assenti e la raccolta delle firme all’ingresso del teatro sono una non velata minaccia ai dipendenti comunali che così si sono trovati costretti a partecipare all’incontro: chi non ha partecipato deve forse temere di incorrere in qualche sanzione disciplinare? Siamo ai limiti del mobbing, oltre che del ridicolo. Probabilmente temeva una diserzione di massa, se la partecipazione fosse stata volontaria. Già all’inizio di questo suo terzo mandato il Sindaco tenne un comportamento simile. E se ora, dopo pochi mesi di amministrazione, ha bisogno di controllare la sua forza, di prendere i nominativi di ciascun dipendente, significa che così sicuro di sé e di quello che sta facendo non è. Se fosse tranquillo e consapevole di adempiere con professionalità al suo dovere di primo cittadino, non avrebbe di certo sentito il bisogno di scendere così in basso.  Esprimiamo pertanto la nostra totale indignazione di fronte a questo atteggiamento dispotico che niente ha a che fare con la democrazia e la libertà del nostro Paese e nemmeno con il gabbia_no di Pietrasanta. Questo clima di regime, di calci nel c… di intimidazione e di epurazioni del Sindaco dalla querela facile stride violentemente con il presepe, le luci di Natale e con i ciclamini nelle aiuole. Ci sembrano molto più in stile fantozziano”.

No comments

*

Targa ricordo per il Ponte Carioca

CAMAIORE – E’ stata inaugurata questa mattina la targa commemorativa posta all’imbocco del Ponte Nuovo di Nocchi a ricordo del 18 settembre 1944, giorno in ...