Maltempo, Lago sotto controllo: acceso l’impianto della Bufalina

0

VERSILIA – Gioca d’anticipo il Consorzio bonifica Toscana Nord al lavoro da domenica per svuotare gli invasi e quindi aumentare la capienza di fossi e canali in previsione delle piogge.

La prima ondata di forti temporali delle prime ore di lunedì, passa scaricando in media 60 mm di pioggia senza far danni.

Foci dei fiumi aperte, impianti idrovori accesi a pieno regime da nord a sud che hanno pompato acqua verso il mare e, nonostante la pioggia intensa, tutti i corsi d’acqua rimangono ben sotto il livello di guardia.
Al centralino, aperto dalle 3 di notte non arrivano segnalazioni. Tecnici e operai perlustrano il territorio soprattutto nei punti critici.

Non destano preoccupazione la Gora di Stiava, per la zona di Montramito e Viareggio, i canali Sassaia e Ponente per le Bocchette, Teso, Arginvecchio, Lama della Torre per Lido di Camaiore, Capezzano, Pietrasanta e la zona dell’ospedale unico. Fiumetto, Tonfano,Fossetto, per Marina di Pietrasanta e Forte dei Marmi, Colatore per Montignoso e Cinquale.

Acceso anche l’impianto della Bufalina per tenere nei limiti il Lago di Massaciuccoli: non accadeva dalla piena del gennaio scorso.
A seguito dell’arrivo della nuova perturbazione annunciata con l’allerta meteo elevata, emanata domenica dal centro funzionale regionale, il Consorzio ha messo in moto l’impianto idrovoro della Bufalina per tenere sotto controllo i livelli del lago di Massaciuccoli che, prima delle piogge misurava +22 cm, saliti a +28 dopo i temporali della nottata.

“L’impianto scolma acqua al ritmo di 15.000 litri al secondo e riesce ad abbassare i livelli del Lago (e del padule) di 4 centimetri al giorno – spiega il Presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi – La sua accensione è una misura fondamentale per la sicurezza del Lago e di tutte le aree artigianali, industriali e i centri abitati che gravitano attorno, da Vecchiano, Montramito, le Bocchette e le zone di Quiesa, Bozzano, Massarosa, Piano del Quercione.”

No comments

*