Mamma e figlio bloccati per 1 ora e mezzo sulla ruota panoramica: “Un cardiopatico sarebbe morto”

0

VIAREGGIO – Mamma e figlio, un bimbo di soli 7 anni, rimasti bloccati per un’ora e mezzo sulla ruota panoramica di Viareggio. “E’ successo a mia figlia, con mio nipote, ieri sera. Fermi all’altezza di 50 metri dalle 19.15 alle 20,45, per problemi tecnici”.

A raccontarlo – sia con un post su Facebook che al telefono con la nostra redazione che l’ha contattata- è la nonna, Gloria Maffei, figlia del compianto olimpionico Arturo: “C’erano solo dei ragazzi sotto lei che fischiavano per chiedere attenzione e aiuto, e rassicuravano mia figlia col bimbo impaurito, visto che il vento faceva tremare l’abitacolo, ovvero la cabina, chiusa, dove tra l’altro non riuscivano nemmeno a respirare bene, schiantavano dal caldo”. 

Black out dell’Enel?, abbiamo chiesto a Gloria Maffei: “No, la luce ai locali vicini, come in Passeggiata, c’era. Si è trattato di un guasto loro. Mia figlia Marcella mi ha chiamato disperata, io ero al parco col mio cane a Lido di Camaiore. Dondolavano nel vuoto. Alchè ho telefonato ai vigili urbani  – prosegue Gloria – ma al centralino non rispondeva nessuno. Una volta riusciti a scendere i giostrai si sono offerti di dare a mia figlia dei biglietti omaggio, che ha rifiutato, richiedendo i soldi indietro e li non ci salirà mai più. Se mia figlia avesse sofferto di qualcosa, di li non sarebbe uscita viva. Un cardiopatico, infatti, sarebbe morto di crepacuore”. Chi, pur sano fisicamente, soffre di attacchi di panico avrebbe avuto seri problemi.

(foto Facebook)

No comments

*