Marchi Filcams: “Che c’è un disservizio all’ospedale Versilia è inconfutabile”

0

CAMAIORE – “Leggiamo la replica della “Dussmann Service” al sindacato della funzione pubblica e certamente non possiamo condividere. Saranno alti i costi di affitto, saranno stati fatti tagli per la spending review, ma quello che rimane è che la qualità delle pietanze e la scelta delle stesse, lascia molto a desiderare”. La nota stampa è a firma di Umberto Marchi, segretario provinciale della Filcams Cgil. ” La colpa è dell’ASL? – afferma il sindacalista – ci spiace molto, sta di fatto che la perdita di clientela probabilmente deriva invece dalla poca qualità. Dire che non vi siete avvalsi di ammortizzatori sociali ci sembra troppo, avete, con ben sapete utilizzato la cassa integrazione in deroga, ripiego a un vostro rifiuto di accedere a contratti di solidarietà proposta avvenuta proprio da questo sindacato, le scelte che avete voluto adoperare sono state altre, come altre erano quelle che volevate fare oggi. Vi  abbiamo detto nell’ultimo incontro che al bar non può essere lasciata solo una persona al pomeriggio, sia per il servizio sempre più scarso, sia per l’igiene. I dipendenti, continua Marchi escono da dietro il banco per pulire, spazzare, dare lo straccio e poi se arriva un cliente di corsa a prendere posto di nuovo dietro al banco per servirlo, incuranti dello  servizio offerto e dell’igiene. Un dipendente può andare in bagno, oppure vogliamo mettergli il pannolone? In quel momento che il dipendete si reca in bagno, tutti possono entrare dentro il locale e devono attendere il ritorno dal bagno, o semplicemente attendere il loro turno in coda ad una fila imponente perché dietro al banco c’è una sola persona che deve prendere le ordinazioni, servire e stare alla cassa e la gente stufa di attese estenuanti, vanno a prendere il caffè o altra bevanda a un distributore automatico. Riteniamo che quanto scritto dai colleghi delle altre categorie sindacali, sia pienamente condivisibile, i tagli al servizio ci sono stati come i tagli alle ore, a memoria, oltre 700 ore tagliate al personale Dussmann, persone che hanno avuto grandissimi tagli e come se non bastasse al già precario servizio, solo poco tempo ci avevate comunicato che volevate portare i contratti per tutti i dipendenti tra le 15 ore settimanali e le 12 ore, per queste ultime, con accordo in deroga al contratto. Ad oggi non sappiamo se il servizio precario viene dai tagli dell’ASL, noi dubitiamo,  sappiamo solo con estrema certezza conclude Marchi che non si conduce cosi una mensa, cucina e bar di un Ospedale cosi grande come quello del Versilia. Sono inaccettabili i vostri rifiuti, sempre le stesse risposte, la vostra gallina deve fare tre uova e magari d’oro, vi dimenticate troppo spesso che non siete in una struttura normale, i pasti ai degenti vanno fatti e garantiti con criterio, non ci possono essere errori e con i  troppi tagli e disservizi si rischia di commetterli, ma oltre alla cucina degenti, anche la mensa deve avere un riguardo, chi viene a mangiare da voi, non è pera scelta di andare in grande ristorante, ma per necessità, poiché qualche caro è ricoverato in qualche reparto e chi lo accudisce ha bisogno di mangiare e il servizio e la scelta delle pietanze dovrebbe essere al centro dell’attenzione di questa società, cosa invece che considerato le lamentele che piovono su questa società a più riprese, dagli utenti e dai sindacati della sanità, dovreste rivedere, per garantire un servizio di qualità cercando soluzioni, che dovrebbero tenere in considerazione il vostro personale, invece di chiedere sempre e solo al personale dando le colpe ad altri soggetti”.

No comments