Margherita Buy al Caffè de La Versiliana, Kitchen allo spazio bambini

0

MARINA DI PIETRASANTA – Margherita Buy, idolo femminile del cinema italiano, tra le attrici più amate e se non la più premiata, sarà ospite al  Caffè della Versiliana venerdì 25 luglio alle 18,30.

Dopo il successo della scorsa edizione, al Caffè della Versiliana torna la rubrica curata dal direttore di Ciak Piera Detassis dal titolo Vite da Cinema (e dintorni) che vedrà ancora sfilare sul palco all’ombra dei pini le star del grande schermo per tre appuntamenti da non perdere. Tra i più attesi Dario Argento che sarà ospite del Caffè della Versiliana il 1° agosto dove presenterà la sua autobiografia “Paura”, mentre il 22 agosto sarà la volta di Paola Minaccioni nastro d’argento 2014.

Margherita Buy musa dei più grandi registi italiani da Tornatore a Özpetek, da Roberto Fenza a Nanni Moretti, da Carlo Verdone a Paolo Virzì, risponderà alle domande di Piera Detassis curatrice per la Fondazione La Versiliana della la rubrica Vite da Cinema (e dintorni) che torna attesissima dal pubblico degli Incontri al Caffè della Versiliana.

L’attrice italiana interprete di indimenticabili personaggi e protagonista delle scene più conosciute del cinema italiano contemporaneo recita nell’ultimo film di Nanni Moretti Mia Madre e sarà a fianco di Sabrina Ferilli nel film di Maria Sole Tognazzi di una rivisitazione al femminile de Il Vizietto.

L’ingresso agli incontri è libero. Inizio ore 18.30. Info 0584 265757 www.laversilianafestival.it

Venerdì 25 luglio alle 18,00 secondo appuntamento con Kitchen, dal pianeta al piatto al pianeta. Un giocospettacolo che si svolge nell’Arena dei piccoli, in collaborazione con UniCoop Tirreno. Prende spunto dal laboratorio già collaudato nelle scuole, che racconta il viaggio dei cibi dall’origine alla tavola, dalla cucina alla pattumiera (come invito a riflettere sugli sprechi). Kitchen, alla Versiliana dei Piccoli, viene presentato in una versione molto animata  per stimolare ancor più la curiosità e l’ attenzione su temi complessi quali filiere, etichette, tipicità dei prodotti, spreco, riciclo, sostenibilità ambientale.

 

No comments

*