Marroni alla Asl 12: un incontro in prospettiva della Riforma sanitaria

0

LIDO DI CAMAIORE – Partecipato incontro del personale della Ausl1 2 di Viareggio con l’assessore per il Diritto alla Salute della Regione Toscana Luigi Marroni.
Si è trattato di una importante occasione di confronto sulle novità, i cambiamenti e le prospettive future inserite nella Riforma Sanitaria Toscana che, proprio nelle prossime ore, dovrebbe diventare Legge a tutti gli effetti.
Marroni, in apertura, ha ripercorso i momenti principali degli ultimi tre anni, ricordano i problemi e le difficoltà, soprattutto di carattere economico, legate ai sensibili tagli praticati dal Governo che, comunque, non hanno impedito al Sistema Sanitario Toscano di mantenere i bilanci in pareggio e di raggiungere le prime posizioni nelle classifiche nazionali più importanti e significative per quanto concerne la valutazione dei servizi e delle professionalità messe a disposizione dei cittadini. Risultati per i quali l’assessore ha voluto ringraziare pubblicamente tutti gli operatori coinvolti, il loro impegno e la loro professionalità.
Si è passati, poi, all’analisi delle caratteristiche principali di una riforma strutturale che permetterà al sistema di mettere in sicurezza l’intera Sanità regionale e, al tempo stesso, di concretizzare quegli interventi che in passato era stati “pensati”, ma non realizzati. Il tutto nell’ottica di una visione nuova dell’organizzazione e del lavoro.
Le Aziende Sanitarie passeranno da 12 a 3, ricalcando territorialmente le zone attribuite alle Aree Vaste (per la Versilia l’abbinamento comprenderà Massa e Carrara, Lucca, Pisa e Livorno) dirette, ognuna, da un Direttore generale, un Direttore Amministrativo e da un Direttore Sanitario. Le attuali Aziende Sanitarie si trasformeranno in Divisioni Territoriali, con un Direttore Generale il cui il ruolo, in stretto contatto con la Conferenza dei Sindaci, si svilupperà in buona autonomia tra ospedale e territorio. Rimarranno invariate, invece, le Aziende Ospedaliero-Universitarie, mentre percorsi paralleli si svilupperanno per i Distretti della Prevenzione, le attività amministrative, il raggruppamento dei 118 e le attività di laboratorio.
Sarà, sicuramente, un processo complesso alla cui elaborazione tutti, superando paure e preoccupazioni – come ha tenuto a sottolineare Marroni – dovranno partecipare attraverso discussioni, confronti e l’attivazione di specifici gruppi di lavoro.
Una prospettiva di condivisione e di impegno ribadita anche dal Direttore Generale della Ausl12 di Viareggio Brunero Baldacchini che ha parlato di attività importanti che guardano avanti quali, a titolo di esempio, la firma della delibera per l’approvazione di un progetto di Odontoiatria; l’inizio, a giorni, dei lavori di ristrutturazione del Pronto Soccorso dell’Ospedale Versilia; i prossimi lavori per la realizzazione della Casa della Salute a Massarosa, gli interventi per il completamento del sistema antincendio dell’ospedale, il mantenimento del Centro di Procreazione Medicalmente Assistita e la prossima apertura della Centrale Operativa del 118 che prevede l’inclusione delle strutture di Lucca e Massa e Carrara.
Nel corso dell’incontro molti e qualificati sono stati gli interventi da parte di medici, infermieri, rappresentanti sindacali ed altri operatori che hanno formulato domande, richiesto chiarimenti, espresso dubbi ed avanzato proposte che, sicuramente, potranno rappresentare i punti di riferimento da cui partire, già dalle prossime settimane, per dare corpo e gambe alle indicazioni regionali.

No comments

*