Marroni di nuovo in visita al Pronto Soccorso del “Versilia”

0

LIDO DI CAMAIORE – Pomeriggio di una domenica d’agosto, visita dell’assessore per il Diritto alla Salute della Regione Toscana Luigi Marroni ai Pronto Soccorso dell’Ospedale Versilia. Una presenza legata ad una verifica che, in questi ultimi mesi, si è sviluppata nelle strutture toscane che, ogni giorno, sono chiamate a rispondere alle richieste sanitarie di tantissimi utenti.
Marroni, intorno alle 16.30, accompagnato dal Direttore Sanitario della Ausl12 di Viareggio Grazia Luchini e dalla Dirigente delle Professioni Sanitarie Infermieristiche ed Ostetriche Anna Reale ha incontrato il medico di turno Luca Dalla Tomasina, la coordinatrice infermieristica Daniela Badalacchi e la dottoressa in scienze infermieristiche Benedetta Callini per conoscere il quadro della situazione che, al momento, era caratterizzato da 17 persone in attesa e 24 in fase di elaborazione, per un totale di 41 utenti classificati con codici non urgenti. Uno scenario, quindi, relativamente tranquillo, ben gestito e tenuto perfettamente sotto controllo dal personale in servizio. Stessa situazione nel reparto di Medicina di Urgenza che con i suoi dodici letti permette periodi di osservazione più lunghi ed approfonditi da quelli del Pronto Soccorso.
Si è passati, poi, nel Pronto Soccorso Pediatrico a cui vengono indirizzati i casi che coinvolgono bambini e bambine, ragazzi e ragazzi di età compresa tra 0 e 16 anni. Ad illustrare il delicato e professionale lavoro che viene svolto 365 giorni l’anno, la dottoressa Chiara Centenari che, prendendo in considerazione le ultime 24 ore, ha reso nota la presa in carico di 81 casi, compresi un codice rosso ed alcuni codici gialli, evidenziando un alto numero di utenti non residenti in Versilia.
Al termine della visita, che si è conclusa nella sala d’aspetto del Pronto Soccorso adulti, Marroni dopo essersi intrattenuto con un’operatrice e due ragazzi coinvolti nel progetto “Giovani Si”, incaricati di fornire assitenza ed informazioni al pubblico, ha espresso una valutazione positiva di quanto constatato, dichiarando la propria piena disponibilità ad ulteriori incontri e confronti con gli operatori del settore per capire quali possano essere, in futuro, le possibilità di miglioramento ed ampliamento dei servizi offerti ad iniziare, ad esempio, dall’istituzione di percorsi specifici per ciascuno dei codici colore.

No comments

*