Martina: “Sconcertante la lettera aperta di Baccelli a Romeo”

0

VIAREGGIO – “Siamo sconcertati e dissentiamo nella forma e nella sostanza da quanto scritto dal presidente della provincia Stefano Baccelli al commissario prefettizio Valerio Massimo Romeo. La forma è furbescamente arrogante: tutto infatti fa pensare che Baccelli, invece di cercare seriamente un incontro con il commissario Romeo, abbia voluto scrivere ai giornali al mero scopo di farsi pubblicità in vista delle elezioni Regionali a cui forse sarà candidato dal Pd”. E’ Rossella Martina a scendere in campo dopo l’appello di Baccelli a Romeo, pubblicato ieri da Tgregione.it ( leggi anche: Baccelli a Romeo: “La città rischia di perdere 12 milioni di …,) sui 12 milioni di finanziamenti a rischio per Viareggio.

“Ancora più sconcertante – prosegue l’esponente di Viareggio tornerà bellissima –  è il contenuto di tale ‘lettera aperta’ dove si fanno ‘balenare’ una dozzina di milioni per opere che la città di Viareggio ha solo in parte deciso di adottare, a fronte di richieste insidiose come quella di svincolare la ex caserma dei Carabinieri per farne appartamenti di lusso. Ha dimenticato il presidente Baccelli che su questa proposta c’è stata una vera e propria rivolta della città? Ha dimenticato le personalità e le associazioni che si sono espresse contro tale vendita? Ha dimenticato i sit-in e flash mob attuati dalla popolazione per bloccare questo ‘affaire’ dai contorni mai chiaramente definiti? Ha dimenticato che la città si è espressa a più riprese contro il ‘suo’ Polo scolastico che nessuno vuole? Ha dimenticato che la giunta Betti che inizialmente ha tentato di fa passare lo svincolo dell’ex Caserma, proprio per la univoca protesta cittadina, ha dovuto fare marcia indietro? E adesso pensa forse il presidente Baccelli di ‘infilare’ nuovamente lo svincolo dell’ex Caserma e molte altre imprese che a lui evidentemente interessano, nel calderone di una promessa di denari alla città quasi ricattatoria? E pensa che il commissario Romeo non venga informato di tutto questo? E che dire del fatto che le Province destinate alla dismissione dovranno passare ad altro Ente, presumibilmente il Comune, i propri immobili? Perché dunque tanta fretta sulla ex Caserma e sull’ex Inapli? Quando il presidente Baccelli avrà risposto a tutte queste domande allora potrà venire a Viareggio a farsi propaganda per essere, forse, eletto alle Regionali. Non prima”.

No comments

*