Massarosa approva il bilancio e non ricorre al CdS per le tombe i canoni ricognitori

0

MASSAROSA – Approvato dalla Giunta comunale lo schema di rendiconto relativo al bilancio 2016.

“All’interno di questo documento l’operazione  più rilevante- spiega il sindaco Franco Mungai- è quella relativa alla decisione di non ricorrere al Consiglio di Stato né per la questione delle tombe perpetue né per i canoni ricognitori.

La scelta è stata dettata  da una volontà di  venire incontro alle esigenze dei cittadini   e  di fare pulizia  all’interno del bilancio di somme difficilmente incassabili in futuro, viste le sentenze , fino ad oggi  negative.

Riguardo in particolare alle concessioni perpetue, pur ribadendo i principi e i motivi che furono alla base di quel provvedimento, prendiamo atto responsabilmente della decisione della magistratura e riteniamo di non dover prolungare uno stato di incertezza in una materia che è chiara nei principi, complessa e controversa nelle soluzioni. Le concessioni cimiteriali perpetue sono un relitto del passato, non a caso proibito nel nostro ordinamento ormai dal 1975, che genera problemi enormi di saturazione dei cimiteri e macroscopiche  disparità di trattamento fra i cittadini. Molti comuni, in modi diversi, hanno provato ad affrontare il groviglio di problemi che derivano dal mantenerle . Ma di fronte all’incertezza abbiamo ritenuto opportuno fermarci in attesa che chi di dovere, a partire dal Parlamento, faccia chiarezza.

E’ chiaro – prosegue Mungai- che l’amministrazione assunse determinate decisioni, confortata da pareri tecnico-giuridici   che però  non hanno retto alla prova del giudizio del Tar.

Dal punto di vista contabile la definitiva rinuncia ad un’entrata una tantum iscritta nei residui del bilancio 2015 comporterà il recupero nei prossimi esercizi della passività che si è determinata. Una passività  che sarà recuperata nei prossimi anni, già a partire dal prossimo mese in sede di approvazione del rendiconto”.

No comments

*

Gaia, guasto a Seravezza

SERAVEZZA – A causa dell’aggravarsi di una perdita rinvenuta ieri all’interno del collettore ripartitore dei pozzi di via Pea e via Catena a Querceta, GAIA ...