Massarosa, cinque opere in finale per il Premio Letterario

MASSAROSA – I ventinove componenti la giuria popolare sono al lavoro, intenti alla lettura delle cinque opere finaliste del Premio Letterario Massarosa: Novita Amadei “Dentro c’è una strada per Parigi” (Neri Pozza), Stefano Crupi “Cazzimma” (Mondadori), Fabio Deotto “Condominio R39” (Einaudi), Stefano Sgambati “Gli eroi imperfetti” (Minumum Fax), Ignazio Tarantino “Sto bene, è solo la fine del mondo” (Longanesi).

“Le opere – spiega il consigliere delegato alla cultura Federico Pierucci.-sono state selezionate dalla giuria tecnica presieduta da Giuliano Pasini e composta da Dina Cei, Stefano Santini e Miranda Biondi. Una giuria popolare- prosegue- che comprende giovani, studenti universitari e persone della società civile con una vasta esperienza letteraria. C’è chi legge durante il week-end, chi tutte le sere, nel suo salotto, dopo aver spento quello schermo televisivo, che ormai ha catturato molto tempo della nostra vita, ma questi appassionati lettore trovano sempre, magari sottraendolo a qualche impegno, il tempo da dedicare alla lettura e contribuire a fare la “storia” di uno dei premi letterari più antichi in Italia”.

Il loro verdetto, insieme quello dei componenti della giuria tecnica determinerà, sabato 18 ottobre 2014 alle ore 21 al Teatro Vittoria Manzoni di Massarosa, il vincitore della XXVIII edizione, durante una serata in cui musica, parole ed emozioni saranno sapientemente miscelate dalla conduzione di Claudio Sottili”

Lascia un commento