Massimiliano Baldini scende in pista: è lui il candidato sindaco per Viareggio

1

VIAREGGIO – Il Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini e la Per Torre del Lago Puccini, dopo aver intensificato i loro rapporti con confronti ed iniziative comuni, hanno verificato di condividere molti aspetti riguardanti le problematiche più urgenti della città così come molte possibili soluzioni da prospettare in un programma amministrativo ed elettorale da costruire insieme tenendo conto e nei limiti dello stato di dissesto dichiarato dal Comune di Viareggio.
Nel rivendicare questa comunanza di intenti e di idee che nasce e fa perno sulla natura civica di entrambe le formazioni, il Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini e la Per Torre del Lago Puccini hanno deciso di allearsi in vista delle prossime elezioni comunali di maggio individuando altresì nell’ Avvocato Massimiliano Baldini la persona che per capacità, professionalità, esperienza, consenso e concreta garanzia di rinnovamento, possa meglio di tutti interpretare il difficilissimo momento che viviamo e guidare la città, da Sindaco, in questo contesto storico che richiede, in primo luogo, il massimo rispetto dei principi di legalità e di buona amministrazione, affinchè si possa tornare quanto prima al ripianamento del bilancio dissestato e, così facendo, risanare e rilanciare l’intero tessuto economico e sociale di Viareggio e di Torre del Lago Puccini.
Nel lanciare la suddetta candidatura per la quale e sulla quale si auspica la rapida convergenza del più ampio consenso possibile, entrambe le liste civiche, stante l’avvicinarsi della scadenza elettorale di maggio, sollecitano altresì il comune amico Massimiliano Baldini affinchè possa sciogliere sin dai prossimi giorni ogni residua riserva, iniziando una attenta e capillare campagna elettorale che lo porti, insieme alle forze che saranno nostre alleate, ad ascoltare i numerosi problemi della nostra gente, dei cittadini, delle famiglie e delle imprese, prospettando soluzioni e progettualità concrete e seriamente realizzabili nell’ambito delle difficoltà dovute allo stato di dissesto comunale e quindi, forte della credibilità sua e dell’intera coalizione, a vincere le elezioni di maggio per ridare a Viareggio una classe dirigente rinnovata, seria, preparata e responsabile.

1 comment

  1. David Lucii 11 febbraio, 2015 at 13:14 Rispondi

    Baldini è lo stesso che in Commissione Ambiente solo pochi mesi fa, assieme alla Rossella Martina, ha negato ad un cittadino la possibilità si riprendere con una videcam i lavori nonostante fosse pubblica e aperta la pubblico. Sempre diffidare da chi si pone come paladino della trasparenza e della corretta informazione , ma solo a parole.

Post a new comment

*