Matteo Renzi in Versiliana: “Auguri a chi se ne è andato, occupiamoci di noi”

0

MARINA DI PIETRASANTA – “Noi dobbiamo occuparci di noi, auguri a chi se ne è andato”. Lo ha detto Matteo Renzi al Caffè della Versiliana a proposito di chi ha lasciato il Pd. “L’unica vera arma per ritornare tra le persone è discutere di questioni concrete”, ha aggiunto. “In Italia in tanti fanno polemiche dentro il centrosinistra e noi fiorentini ci mettiamo il carico da 90. Ma il Pd – ha detto ancora Renzi – è l’unica vera grande occasione della sinistra in Europa di vincere. A tutti quelli che si lamentano dentro il Pd, lo dico a tutti, fuori non c’è la rivoluzione socialista, o c’è Grillo o un centro destra che Berlusconi deve decidere se sarà una destra europea o populista tipo Lega. Va bene discutere ma abbiamo fatto le primarie 4 mesi fa, abbiamo rovinato anche il ponte, una volta partiti discutiamo dei problemi degli italiani e non litigare sul nulla. abbiamo sempre detto che dopo il referendum avremmo attraversato un periodo più debole. Ciò che sta facendo Macron era previsto e prevedibile: sta facendo l’interesse del suo Paese, io non ho nulla contro di lui. Fa una battaglia su Fincantieri, bene le regole europee lo consentono, consentiranno anche a noi di avere la possibilità di fare battaglie su altre partite”, ha proseguito: “Da me una parola contro Macron non l’avrete mai”,ha assicurato”. “Nessun consiglio a Gentiloni sa benissimo cosa deve fare anche con Macron”,  ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi al Caffè della Versiliana, intervistato da il direttore de “La Stampa” Maurizio Molinari. “Ora tutti dobbiamo stare tutti al suo fianco”.

 

No comments

*