Mazzoni presenta “SmArt”, il piano per il futuro dell’arte

PIETRASANTA – Percorsi virtuali, con dirette web da fonderie e laboratori, per architetti, designer e buyer; ticket digitali e link diretto con le fiere internazionali dell’arredamento di lusso; grandi mostre selezionate da una Commissione Indipendente. Si chiama “SmArt” il piano per il futuro dell’arte e dell’artigianato presentato da Daniele Mazzoni, candidato a sindaco per la lista civica Siamo Pietrasanta. Un nuovo orizzonte, che punta sui contatti con l’estero, su una campagna mirata di social media marketing per garantire ai laboratori e alle fonderie una finestra aperta sul mondo.

“Vogliamo investire sulle nuove strategie di promozione e sviluppo, offerte dalle piattaforme multimediali – dice Mazzoni – affidandoci a un curatore di alto profilo per la cultura e le attività museali. Le grandi mostre annuali saranno due, decise di concerto con il curatore dalla Commissione Arte Indipendente, formata da un artista, un artigiano e dal portavoce dei galleristi”. Mazzoni guarda anche alla valorizzazione dei giovani e alla creazione di un museo diffuso in movimento: “Lanceremo l’Olimpiade dell’Arte nella Piccola Atene per attrarre artisti emergenti da tutto il mondo e rafforzare il nostro brand in chiave internazionale anche sul fronte della formazione, potenziando il ruolo strategico del Centro Arti Visive. Via Versilia nel nostro progetto diventerà la Strada dell’Arte; in città e nelle frazioni saranno allestiti exhibition corner di cui laboratori e artisti potranno usufruire in comodato gratuito. Uno showroom open air, che affiancherà la nascita dello spazio espositivo permanente a disposizione degli artigiani, destinato a diventare l’atelier del made in Pietrasanta”.