Memoria, arte e cultura: a Stazzema il 73mo anniversario della Liberazione

STAZZEMA – Memoria, arte e cultura. Mercoledì 25 aprile, a Sant’Anna di Stazzema, sarà celebrato il 73° Anniversario della Liberazione con un pomeriggio intenso, durante il quale si alterneranno momenti istituzionali e iniziative culturali.

La memoria prende vita e si concretizza nell’attualità e nel contemporaneo: è con la conoscenza del nostro passato che si diventa cittadini consapevoli del presente che stiamo vivendo.

“Il lavoro costante che ogni giorno portiamo avanti a Sant’Anna ha due obiettivi: trasmettere tra le generazioni la memoria della strage del 12 agosto 1944, rendendo così omaggio ai Martiri di Sant’Anna, e interpretare il messaggio di Sant’Anna di Stazzema nel contesto storico che stiamo attraversando. Un lavoro che svolgiamo con le attività del Museo Storico, con progetti, iniziative, manifestazioni, come il Forum Giovani o “Memoria Partecipata”. Il nostro impegno è diretto soprattutto verso i giovani ed è fondamentale il supporto dei superstiti e dei familiari delle vittime, insieme all’Associazione Martiri di Sant’Anna”- spiega il Sindaco di Stazzema, Maurizio Verona. “A dicembre lanciammo l’idea dell’Anagrafe nazionale antifascista”- ricorda Verona- “con la Carta di Stazzema a suo fondamento. L’Antifascismo è un valore positivo e propositivo, alla base della nostra Costituzione, e il 25 aprile sarà un’occasione ulteriore per ribadirlo”. L’iscrizione all’Anagrafe si effettua online al sito www.anagrafeantifascista.it

Durante la giornata del 25 aprile a Sant’Anna di Stazzema sarà ricordato Moreno Costa, partigiano combattente nella Bandelloni, Presidente ANPI di Pietrasanta, sminatore dopo la guerra come documenta una bella immagine all’interno del Museo Storico. Moreno è mancato il 1 aprile scorso ed è sempre stato un punto di riferimento per l’antifascismo in Versilia.

Le celebrazioni si apriranno la sera del 24 aprile con la fiaccolata della pace che partirà alle ore 19:30 dal Monumento Ossario per raggiungere Marignana.

La mattina del 25 aprile in ogni comune sarà ricordata la Liberazione, con cerimonie e deposizioni di corone di alloro.

Due saranno gli appuntamenti culturali a Sant’Anna di Stazzema il 25 aprile. Alle ore 14:30 la posa in opera del primo chiodo dell’installazione “Anna-Monumento all’attenzione” di Gianni Moretti, un progetto sostenuto dalla Soprintendenza e dal Comune di Stazzema. Alle 16:45 la proiezione della nuova edizione di “Scalpiccii sotto i platani” di Elisabetta Salvatori alla presenza dell’artista.

Interverranno il Sindaco di Stazzema, Maurizio Verona, il Presidente dell’Associazione Martiri di Sant’Anna, Enrico Pieri, il Soprintendente di Lucca, dott. Luigi Ficacci e l’artista Gianni Moretti, il prof. Paolo Pezzino.

Orazione Ufficiale del Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Eugenio Giani.

L’ingresso è libero.