Meningococco C, anche in Versilia la campagna vaccinale

0

VERSILIA – La Regione Toscana ha attivato una campagna vaccinale contro il meningococco C.
Il vaccino è offerto gratuitamente ai giovani dagli 11 anni compiuti sino ai 20 non compiuti.
L’Azienda Sanitaria di Viareggio ha organizzato ambulatori per garantire la vaccinazione presso tre sedi: Casa della salute di Querceta, Casa della salute di Pietrasanta, Presidio distrettuale “Coop” di Viareggio.
Per prenotare la vaccinazione telefonare ai numeri
0584.6058845 e 0584.6058935,
attivi dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 (escluso festivi).

Sono comunque pubblicate sul sito della Regione Toscana tutte le informazioni sulla campagna di vaccinazioni contro il meningococco C. All’indirizzo www.regione.toscana.it/-/campagna-contro-il-meningococco-c i cittadini potranno trovare tutte le notizie utili sulle misure straordinarie di profilassi e prevenzione adottate dalla Regione per prevenire la diffusione del meningococco C. Sul sito si ricorda che, oltre che nei servizi di igiene e sanità pubblica territoriale, è possibile vaccinarsi anche dai medici e pediatri di famiglia, secondo le modalità organizzative di ciascuna Asl. Sulle pagine del sito dedicate alla campagna vaccinale, si ricorda che la vaccinazione, con vaccino antimeningococcico tetravalente ACWY, è offerta gratuitamente: a tutti i ragazzi di età compresa tra 11 e 20 anni – ovvero dagli 11 anni compiuti al compimento del 20° anno di età -, anche se mai vaccinati o già vaccinati nell’infanzia
ogni Azienda USL sta predisponendo le modalità per offrire attivamente la vaccinazione, cioè a chiamata diretta, tramite scuola o altro, alle persone sottoposte a profilassi in quanto contatti di un caso di meningococco C
queste persone sono individuate dai Servizi di Igiene Pubblica delle Aziende USL, alle persone nella fascia di età 21-45 anni – ovvero dai 20 ai 45 anni compiuti: – che hanno frequentato la stessa comunità nei 10 giorni precedenti l’inizio dei sintomi con contatto stretto o regolare. Per comunità si intende l’insieme degli individui che hanno frequentato gli stessi ambienti del caso di sepsi/meningococco C,  che riesiedono nelle Aziende USL che hanno registrato un caso di meningite da meningococco C,  per tutto l’anno 2015 e su richiesta dell’interessato. Una pagina è dedicata alla definizione dettagliata di comunità cioè l’insieme degli individui che hanno frequentato lo stesso ambiente della persona che si è ammalata, nei 10 giorni precedenti l’inizio dei sintomi: famiglia, scuola, lavoro, centri sportivi o ricreativi, ecc.

Sono state distribuite alle Aziende sanitarie toscane oltre 50mila dosi di vaccino e altrettante saranno consegnate da martedì 5 maggio. Sono quantitativi sufficienti a coprire la domanda fino alla successiva fornitura di 100mila dosi già prevista per il 10 maggio che potrà coprire la domanda per tutto il mese di maggio. Le successive dosi necessarie a completare la campagna saranno rese disponibili alle aziende tempestivamente. La Regione Toscana interviene per rassicurare i cittadini e ribadire che le Asl toscane sono in grado di provvedere all’attivazione della campagna vaccinale. Da parte di soggetti privati sono infatti pervenute segnalazioni di offerte di vaccinazioni per il meningococco C che contemplano sia il pagamento da parte dell’utente del costo del farmaco sia della prestazione sanitaria di somministrazione, adducendo come motivazione presunti ritardi da parte delle aziende: si tratta di voci del tutto infondate che alimentano un allarmismo ingiustificato e interessato. Si ricorda che la campagna regionale prevede la vaccinazione gratuita ai soggetti di età compresa tra 11 e 20 anni, estesa a 45 anni nelle aziende in cui si è  verificato almeno un caso di meningite da meningococco C.

No comments

*