Messa in sicurezza del cavalcavia di Querceta, intervento della Provincia

QUERCETA – Un primo intervento di messa in sicurezza da effettuare nel corso della prossima estate e un secondo intervento più complessivo da attuare nel 2019. Sono questi i due obiettivi messi a fuoco nel corso dell’incontro tecnico-politico svoltosi oggi (martedì 17 aprile) a Palazzo Ducale, a Lucca, tra il presidente della Provincia Luca Menesini, il sindaco di Seravezza Riccardo Tarabella e i rispettivi tecnici provinciali e comunali, per la messa in sicurezza del cavalcavia di Querceta (comune di Seravezza), sulla strada provinciale n. 9 di Marina.

Dallo scorso 15 dicembre il cavalcavia, a scopo precauzionale, ha delle limitazioni di peso e di transito a causa di alcuni problemi alla struttura dove vige il divieto di transito ai mezzi con massa superiore alle 50 t. e a quelli con massa per asse superiore alle 20t, e c’è il limite di velocità a 30 km/h. In sostanza il ponte, nella situazione attuale, non è idoneo per i carichi di prima categoria ed è parzialmente idoneo per quelli di seconda categoria.
 
Nel corso dell’incontro è stato spiegato che queste limitazioni hanno prodotto effetti positivi scongiurando ulteriori danni alla struttura che, lo ricordiamo, è stata costruita nel lontano 1968 da un consorzio di Comuni dell’alta Versilia e dalla Provincia.
 
Il primo passaggio, quindi, sarà quello di una prima fase di lavori finalizzati all’impermeabilizzazione dei giunti del ponte che presentano criticità a causa delle infiltrazioni di acqua. Contemporaneamente la Provincia interverrà anche per sistemare e adeguare i parapetti più danneggiati. Per questi lavori – che dovrebbero partire nella stagione estiva – l’amministrazione provinciale investirà circa 50mila euro.
 
Sarà invece calendarizzato nel 2019 il più ampio intervento di messa in sicurezza e riqualificazione del cavalcavia di cui sarà predisposta la progettazione preliminare in base anche ai risultati di una consulenza tecnica sullo stato di salute del ponte che, tra l’altro, risulta essere la parte terminale del collegamento tra la Garfagnana e la Versilia, oltre che la principale strada di transito dei materiali lapidei di pregio. Una porzione di strada della sp n. 9 che supera, con il cavalcavia in questione, sia la strada statale n. 1 Aurelia, sia la linea ferroviaria Tirrenica. La calendarizzazione nel 2019 è motivata dal fatto che solo dal prossimo anno la Provincia potrà contare sui fondi specifici stanziati dallo Stato per la manutenzione straordinaria delle strade di competenza. Risorse, al momento attuale quantificate in circa 2,9 milioni per tutta la viabilità della provincia di Lucca su base annuale per il quinquennio 2019-2023.
 
I costi per i lavori per il progetto più completo sono al momento quantificati in circa 800 mila euro. Ma si tratta solo di una stima che è suscettibile di modifiche in corso di avanzamento delle fasi progettuali.
 
Infine è stata anche affrontata l’eventualità di installare sul cavalcavia un sistema di videosorveglianza per controllare che i mezzi pesanti rispettino i limiti imposti e soprattutto siano in possesso delle autorizzazioni previste.
 
«Il quadro emerso nell’incontro di oggi è quello di un’infrastruttura che sicuramente mostra i segni del tempo e che necessita di quelle attenzioni che il Comune ha raccomandato alla Provincia», ha dichiarato a fine incontro il sindaco di Seravezza Tarabella: «Occorre pertanto procedere nella direzione indicata dai tecnici e dagli amministratori provinciali, che ringrazio per gli impegni presi, cercando se possibile di accorciare i tempi previsti per la realizzazione degli interventi annunciati. In un quadro di questo tipo, pur riconoscendo il diritto-dovere di ogni amministratore e consigliere comunale di vigilare e segnalare sullo stato delle cose, rivolgo un invito affinché le legittime attenzioni e preoccupazioni non sconfinino in un costante allarmismo».