Messa per anniversario strage di Viareggio: l’Arcivescovo di Lucca Monsignor Castellani ricorda le 32 vittime

VIAREGGIO – (di Matteo Baudone) È per la strage di Viareggio del 2009 che oggi nella piccola chiesa del cimitero della Misericordia fuori dal centro di Viareggio si è tenuta una celebrazione religiosa a cui erano presenti familiari delle vittime, appartenenti alla associazione che cerca di tutelare la memoria delle vittime della strage, il sindaco di Viareggio Giorgio del Ghingaro, il senatore Massimo Mallegni di Forza Italia, un delegato del comune di Camaiore, uno dei consiglieri comunali che rappresentava il sindaco Del Dotto con la fascia tricolore del comune, a cui si è unita la celebrazione oggi dei Santi Pietro e Paolo secondo il calendario cattolico. Celebrata dall’Aricivescovo di Lucca Mons. Italo Castellani, la messa in memoria delle è cominciata alle 11:00 circa ed è terminata verso mezogiorno non soltanto con la celebrazione religiosa ma anche con una benedizione fatta da Monsignor Castellani nell’area del cimitero della Misericordia dove sono riunite tutte le vittime della tragica strage di Viareggio. Diversi rappresentanti, non soltanto in servizio ma anche in divisa ufficiale, delle forze dell’ordine hanno seduto accanto a tutti gli altri partecipanti alla messa. La funzione religiosa è stata coadiuvata anche da altri sacerdoti non soltanto celebrata unicamente da Monsignor Castellani. Il sindaco Del Ghingaro ai nostri microfoni ha chiesto che da parte di Ferrovie dello Stato ci siano le certezze della sicurezza non soltanto di tutte le Ferrovie italiane ma anche delle ferrovie di Viareggio.

Alle 16,00 presso il Comune di Viareggio ci sarà un incontro con le associazioni da tutta Italia per parlare di giustizia e sicurezza; alle 21 è previsto il corteo di commemorazione (partenza da Via Ponchielli) e infine alle 23,48, ora della strage, saranno letti i 32 nomi delle vittime.