“Mi hanno violentata e derubata”, ma si era inventata tutto

0

LIDO DI CAMAIORE – Il 23 aprile scorso presso la Caserma dei Carabinieri di Viareggio si presentava una donna in evidente stato confusionale causato da abuso di alcol, la quale riferiva che nei pressi della pineta di ponente era stata avvicinata da tre soggetti, probabilmente stranieri, i quali le avevano rubato il portafoglio e il cellulare, nonché avevano abusato sessualmente di lei. I tre si sarebbero poi allontanati, facendo perdere le proprie tracce. La donna veniva così prontamente accompagnata presso l’ospedale Versilia e i Carabinieri del Comando Stazione di Viareggio iniziavano un’attività d’indagine volta a ricostruire la dinamica del fatto e ad individuare i colpevoli.
Sin da subito erano però emerse evidenti contraddizioni nel racconto della donna ed anche i primi accertamenti medici eseguiti escludevano violenze ai danni della stessa.
A seguito del percorso di sostegno che è stato immediatamente attivato con personale medico specializzato, la donna è riuscita a riferire ai Carabinieri di Lido di Camaiore cosa realmente era successo quella notte, ammettendo di non aver mai subito alcuna violenza e che il tutto era stato causato dall’abuso di alcol nonché da un distacco momentaneo dalla realtà.

No comments

*