Minaccia con un coltello i dipendenti del supermercato che rifiutano la carta di credito rubata: arrestato

0

VIAREGGIO – Nulla di nuovo per gli agenti della Volante che nella serata di ieri sono intervenuti a sirene spiegate al Penny Market del Marco Polo, chiamati in modo concitato sul 113 per un noto pluripregiudicato tunisino che aveva dato in escandescenze, minacciandoli anche con un coltello, contro i dipendenti del supermercato rei di non aver accettato il pagamento con una carta di credito rubata.

All’arrivo della Volante il 32enne urlava anche contro gli operatori in divisa frasi sconnesse, brandendo ancora il coltello ma, vista la situazione, minacciando invece di tagliarsi da solo gli avambracci.

Prontamente e faticosamente gli agenti lo bloccavano per evitare ogni possibile autolesionismo, arrestando lo straniero e caricandolo sull’autovettura per portarlo al Commissariato.

Qui il giovane dava nuovamente in escandescenze, danneggiando pesantemente la porta della cella di sicurezza e guadagnando quindi una ulteriore denuncia.

Dagli accertamenti è risultato che il pregiudicato M.T. era stato già allontanato da Viareggio con divieto di dimora nel Comune e successivamente munito di ordine del Questore ad abbandonare il territorio nazionale, al quale evidentemente non aveva ottemperato.

Il giovane è stato arrestato per ricettazione, inottemperanza all’espulsione e al divieto di dimora nel Comune di Viareggio, danneggiamento aggravato, minaccia e resistenza a P.U. e possesso ingiustificato di armi.

Ora rischia una condanna fino a 8 anni di reclusione e un’ammenda di oltre 10.000 euro e, a seguire, l’espulsione giudiziaria.

No comments

*