Monicelli, a Viareggio un tributo nel centenario della nascita

0

VIAREGGIO – Mario Monicelli è stato un falso toscano, anzi un falso viareggino per scelta strategica. Nato a Roma il 16 maggio del 1915, è giunto bambino a Viareggio intorno al 1925: qui – nella città balneare del Premio letterario, del Carnevale e della vivace vita culturale fra le due guerre – ha studiato e si è formato intellettualmente. Nel maggio di quest’anno dunque ricorre il centenario della nascita del regista che forse più di tutti ha contribuito a fondare e delineare le caratteristiche della commedia cinematografica all’italiana.
Per ricordare la figura di un intellettuale e uomo di cultura dalla carriera lunghissima, la Fondazione Banca del Monte di Lucca promuove un tributo – ideato e realizzato dall’Associazione culturale no profit PromoCinema – focalizzato sul particolare rapporto di Monicelli con l’universo femminile.
Il 15 maggio si terrà a Viareggio una conferenza stampa nel corso della quale verrà illustrato il programma, che prevede una tavola rotonda con attori, registi ed esperti di cinema sul rapporto fra Monicelli e le donne (fu vero misogino, come traspare da “Amici miei” o piuttosto sensibile alle problematiche femminili, come dimostra “Speriamo che sia femmina”?); seguirà una serata d’onore con la proiezione di un film attinente al tema e la presenza di protagonisti del cinema che hanno collaborato con Monicelli.
Nel corso della conferenza stampa indetta alla vigila del compleanno del grande regista scomparso sarà annunciata una ulteriore iniziativa, sempre finanziata dalla Fondazione BML, consistente nell’istituzione di un premio destinato alle migliori tesi di laurea dedicate alla commedia cinematografica in Italia. Il premio, che comprende la pubblicazione della tesi, è organizzato con la Consulta Universitaria Cinematografica e con i corsi di cinema delle Università di Pisa, Firenze e Siena. Diventerà un appuntamento annuale: la prima consegna si terrà a Viareggio nel 2016.
In attesa di conoscere i particolari dell’omaggio al padre della commedia all’italiana, anticipiamo che il giorno della conferenza stampa, il 15 maggio prossimo, al Centrale di Viareggio, a suo tempo frequentato da Monicelli, verrà scoperta una targa commemorativa nell’atrio del cinema. Un omaggio al regista che si è speso in prima persona per contrastare la chiusura della storica sala cinematografica di via Battisti.

Ciro Costagliola

No comments

*