Nasce ‘Repubblica Viareggina per i beni comuni’, organizzazione politica radicata nelle lotte sociali

0

VIAREGGIO – Nasce ‘Repubblica Viareggina per i beni comuni’, organizzazione politica radicata nelle lotte sociali

Giovedì 10 dicembre si è svolto presso la sala Alessandro Petri il congresso costitutivo di Repubblica Viareggina per i beni comuni. La giornata, intensa e partecipata, ha visto la trasformazione di questa lista elettorale, nata in occasione delle elezioni amministrative del maggio 2015, in un’organizzazione politica.
I lavori sono iniziati alle 18.30 con la relazione di Filippo Antonini e la lettura del documento politico alla base dell’organizzazione. Poi ci sono stati i saluti delle forze politiche e sociali che hanno voluto portare il loro contributo ai lavori.
Il congresso si è svolto in modo aperto e costruttivo e dal dibattito politico sono emerse le principali linee guida del progetto politico. In primis la necessità di “contrastare i venti reazionari, fascistoidi e razzisti, che hanno ripreso a soffiare anche sul territorio del comune di Viareggio”. Poi, la ferma volontà del gruppo di porsi come totale alternativa al PD e ad ogni forma di coalizione di centrosinistra.
Le lotte sociali e l’auto-organizzazione sono state ad oggi e saranno nel prossimo futuro il perno centrale su cui incentrare l’azione politica di Repubblica Viareggina. Severa la critica all’amministrazione Del Ghingaro, considerata da più parti “estranea alla vita reale della città e interessata a favorire interessi dei privati a scapito del bene comune”.

Un direttivo di coordinamento giovane e femminile
Il congresso ha infine provveduto ad approvare il documento politico e lo statuto, nonché ad eleggere i nuovi membri del direttivo di coordinamento. La portavoce è Luna Caddeo, classe 1984, operatrice presso i Vigili del Fuoco e tra i responsabili della ludoteca “Indiani del quartiere” al Varignano. Responsabile di organizzazione è stata nominata Antonella Ricchi, impegnata da anni in esperienze di economia solidale (fondatrice del gruppo “Regalo Matto Versilia”, dedicato al riciclo ed al riuso) e sulle tematiche della ricerca del lavoro. Vice-responsabile ・Sergio Vanni, mentre tesoriera Chiara Giorgi, che lavora nel sociale. Infine nel Collegio di Garanzia sono stati eletti Alessandro Giannetti, Filippo Antonini e Michelangelo Di Beo. Il congresso ha deciso, inoltre, di dedicare il proprio circolo alle donne protagoniste delle “giornate rosse”, l’insurrezione popolare viareggina del 1920 a cui l’organizzazione fa ideale riferimento.
Sintesi del documento politico
Repubblica Viareggina è nata dall’esigenza di dare risposte politiche a quei diversi soggetti sociali, politici e culturali che praticano il conflitto sociale sul territorio e non si riconoscono pienamente nei partiti e nelle forze politiche tradizionali. Affondiamo le nostre radici nei valori nati dalla Resistenza al nazi-fascismo e proprio per questo l’antifascismo e l’antirazzismo rimangono per noi valori profodamente attuali. Crediamo quindi che sia necessario rafforzare questo progetto rimanendo nelle lotte ambientali, sociali ed economiche, sostenendo e solidarizzando con chi quotidianamente lotta sul territorio.

No comments

*