Nautica da diporto, approvato il progetto definitivo per il Polo Tecnologico

0

VIAREGGIO – Procede spedito l’iter per arrivare alla realizzazione del nuovo Polo tecnologico per la nautica da diporto, a Viareggio.  La Provincia di Lucca, infatti, ha approvato nel corso dell’ultima seduta della giunta guidata dal presidente Stefano Baccelli il progetto definitivo della struttura a seguito della convenzione con la società “Lucca Intec” (Camera di Commercio di Lucca) già proprietaria del Polo Tecnologico Lucchese e soggetto attuatore dell’intervento, mentre la Provincia è stazione appaltante. Nella medesima delibera che dà il via libera al progetto definitivo si indica anche l’entità dell’investimento per gli interventi edili, oltre che per gli arredi e le attrezzature di laboratorio che ammonta, complessivamente, a poco più di 1 milione di euro. Il Polo tecnologico della nautica è il frutto di una stretta collaborazione tra la Provincia e Camera di Commercio di Lucca, da tempo impegnate congiuntamente sul fronte della programmazione per lo sviluppo economico. L’intervento, nello specifico, rappresenta una delle tappe principali del piano di interventi attuato dagli enti pubblici nell’ambito dei programmi dedicati all’innovazione e al trasferimento tecnologico sul territorio. “L’investimento spiega l’assessore provinciale allo sviluppo economico Francesco Bambini  –   prevede anche un cofinanziamento dalla Regione Toscana. Il cuore di questa struttura sarà il centro di competenze in cui far nascere nuove soluzioni architettoniche, costruttive, per l’uso dei materiali e, più in generale, nuove soluzioni gestionali e organizzative per proiettare la filiera sempre più verso uno standard di eccellenza che ne garantisca sia la competitività, sia la riconoscibilità. Insomma: un luogo fisico d’avanguardia in cui mettere a disposizione delle imprese i necessari supporti tecnologici, le attrezzature, e le competenze per la progettazione, la sperimentazione di nuove soluzioni tecnico-costruttive sia nei processi di realizzazione di nuove imbarcazioni che in quelli di ‘refit & repair’”. Il progetto definitivo ritornerà ora all’attenzione della Regione Toscana per la sua approvazione, per passare quindi alla progettazione esecutiva delle opere.

No comments

*