Nautica viareggina, Braccini: “Incontro positivo in Regione”

0

VIAREGGIO – In data odierna presso la Regione Toscana si è svolto un incontro con l’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini, l’assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, il Segretario dell’autorità portuale Fabrizio Morelli, la Provincia di Lucca rappresentata dall’assessore Francesco Bambini, il Comune di Viareggio rappresentato dal vice Commissario prefettizio – e per le Organizzazioni sindacali Massimo Braccini Fiom Toscana, Daniele Quiriconi Cgil Regionale, Cisl e Uil Regionali, la Fiom di Viareggio, e le RSU dei vari cantieri nautici di Viareggio –  per discutere della situazione generale della cantieristica navale a Viareggio, sulla realtà di Polo Nautico e riguardo le concessioni.

“Abbiamo messo in evidenza – spiega il segretario regionale della Fiom Massimo Braccini – che continua il perdurare della crisi della nautica, la necessità di continuare ad accompagnare la situazione attraverso adeguate tutele ai lavoratori con specifici ammortizzatori sociali, anche per non disperdere il patrimonio professionale, discusso riguardo la società Polo Nautico e dell’annosa questione delle concessioni. Dall’incontro è emerso l’orientamento comune di confermare l’unicità della concessione della società consortile Polo Nautico, l’impegno a definire in tempi brevi un regolamento da parte dell’Autorita portuale con i criteri sul quale si rilasciano le concessioni, tenendo a riferimento il bene pubblico e il maggior interesse della collettività, a confermare un impegno condiviso rispetto alla nautica e a mantenere un tavolo di discussione su questo importante settore. Riteniamo molto positivo l’esito dell’incontro. Crediamo che sulla nautica bisogna definire un indirizzo dal livello regionale che, di pari passo alla gestione della crisi, definisca gli orientamenti stategici per tutta la costa in modo da creare le condizioni per lo sviluppo e la capacità di attrarre gli investimenti in un’ottica di area vasta, ben sapendo che la globalizzazione è arrivata anche a questo settore, che sempre più la sfida si giocherà sul produrre barche di qualità e che il modello del passato non sarà riproponibile”.

I problemi della cantieristica viareggina sono stati al centro di un incontro, aggiungono dalla Regione, richiesto dalle organizzazioni sindacali, al quale hanno partecipato gli assessori alle attività produttive Gianfranco Simoncini e ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, rappresentanti del Comune di Viareggio e dell’Autorità portuale. Le organizzazioni sindacali hanno espresso la loro forte preoccupazione per lo stato della nautica da diporto, in particolare per quel che riguarda le imprese di piccola e media dimensione a causa della forte restrizione nelle vendite registrata nell’ultimo periodo. Destano preoccupazione anche le conseguenze dell’ipotesi di frazionamento (subconcessione) della concessione demaniale della società polo della nautica di Viareggio a favore di alcuni imprenditori e che, a detta dei sindacati, potrebbe indebolire la competitività del settore, con ulteriori contraccolpi sull’occupazione. Gli assessori Simoncini e Ceccarelli hanno preso atto delle preocupazioni espresse dalle organizzazioni sindacali. In particolare l’assessore Simoncini ha ricordato l’impegno della Regione per sostenere il settore della nautica portato avanti in questi anni anche tramite il sostegno al polo di innovazione Navigo. “Tutti strumenti – ha detto Simoncini – che troveranno conferma anche nel programma operativo Fesr 2014-2020 per la difesa e il rilancio di uno dei settori più dinamici e di eccellenza del manifatturiero toscano, il cui ruolo è fondamentale anche per la presenza, accanto ad alcuni fra i principali gruppi a livello mondiale, di un vasto tessuto di piccola e media impresa diffusa sul territorio e di un importante ed articolato indotto”. L’assessore Ceccarelli, per parte sua, ha riconfermato “l’impegno a seguire con attenzione il lavoro dell’Autorità portuale per quanto riguarda la questione delle concessioni e lo sviluppo del polo turistico-nautico-portuale di Viareggio”. L’incontro si è concluso con l’impegno di promuovere un aggiornamento del Protocollo per la nautica da diporto, sottoscritto nel 2010 e che dovrà riconfermare gli obiettivi di fondo del precedente, tenendo conto delle esigenze di un suo aggiornamento che, di fronte alla crisi, metta l’accento sul rilancio della competitività del polo cantieristico viareggino. La Provincia di Lucca, nei prossimi giorni, si attiverà in tal senso.

No comments

*